Covid19 Pineto, confusione su indicazioni per fase 2: “Serve cabina di regia nazionale”

Pineto. Per evitare che si faccia confusione, in vista della tanto attesa fase 2, il Sindaco di Pineto implora una cabina di regia nazionale che possa condurre tutti, sia cittadini che operatori, verso le indicazioni giuste.

 

Il primo cittadino, Robert Verrocchio, è arrivato a questa considerazione dopo che l’Assessore regionale Mauro Febbo ha annunciato il ritorno al mare per il primo giugno. “Cosa che ovviamente davvero auspichiamo tutti, ma su quali basi lo ha detto?”, si chiede il Sindaco, “secondo quali linee guida? Ha già concordato protocolli per la sicurezza dei lavoratori e dei cittadini con le categorie interessate? Immagino che questi siano i dubbi degli imprenditori del settore turistico. Se sarà così deve esserlo a livello nazionale con prescrizioni chiare e precise per tutto il comparto”.

“Il governo regionale dovrebbe favorire sul territorio di competenza le indicazioni nazionali, adoperandosi, ad esempio, per riconoscere il diritto alla Cassa Integrazione a tutti coloro che ne hanno fatto richiesta, visto che molte domande attendono di essere analizzate. L’ente regionale dovrebbe anche aiutare quanti ne hanno diritto ad aderire al proprio bando per il contributo per l’acquisto di beni di prima necessità e torno a ribadire che sarebbe stato più comodo e più efficace avvalersi dei Comuni per gestire lo stanziamento di questi 5 milioni di euro complessivi in continuità con le richiesta già arrivate e che potrebbero non essere tutte evase dappertutto”, tuona Verrocchio.

“In ogni caso, come Amministrazione Comunale ci siamo adoperati per promuovere nel migliore dei modi questo bando regionale (che scadrà alle ore 23,59 di domani, 23 aprile) sperando di riuscire a dare risposte a tutto il territorio e al maggior numero di famiglie in difficoltà”.