Covid, il report del mese di febbraio a Mosciano

Mosciano. Dal sistema infomativa della Asl Teramo, la situazione Covid a Mosciano Sant’Angelo nel mese di febbraio ha interessato 67 nuovi casi, di cui 45 attualemente positivi, con un età media di 48 anni.

Sono 79 le persone in sorveglianza attiva tra positivi e soggetti sottoposti ad isolamento per contatti diretti

Attualemnte il sistema informativo ASL riporta il numero di 52 positivi in maniera erronea. A tal fine nella giornata di ieri il Sindaco ha segnalato la necessità di aggiornamento poichè nell’elenco sono ricompresi n. 4 cittadini che risultano negativi dal mese di dicembre e n. 3 cittadini residenti in altro Comune.

Con ordinanza numero 11 del Presidente della Regione Abruzzo da oggi il Comune di Mosciano Sant’Angelo è posto, insieme a numerosi comuni limitrofi, a monitoraggio specifico da parte della ASL per la valutazione di ulteriori restrizioni. Tale scelta, come comunicato per le vie brevi al Sindaco dal Dipartimento Prevenzione della ASL, è determinata dalla necessità di monitorare l’andamento dei casi nei comuni a ridosso delle aree maggiormente attenzionate (Silvi, Pineto e Roseto degli Abruzzi) e nel capoluogo ed integra l’azione di monitoraggio già posta in essere a Giulianova da oltre due settimane.

Inoltre, in merito alla presunta circolazione delle cosìdette “varianti” del Sars-CoV-2 ad oggi non è stata effettuata alcuna comunicazione ufficiale al Comune da parte della ASL. La popolazione sarà prontamente informata non appena sarà fornita eventuale comunicazione al Sindaco.

Da oggi, a seguito dell’attivazione del portale informativo ASL, i report sull’andamento dei casi avranno cadenza settimanale.

Il Sindaco invita, ancora una volta, tutta la cittadinanza ad adottare tutte le forme di precauzione e prevenzione del rischio di contagio, evitando comportamenti non idonei all’attuale situazione sanitaria.