Atri, “La cattedrale è nel degrado”: Italia Nostra scrive alla Soprintendenza

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: giovedì, 15 Luglio 2021 @ 19:16

Atri. Italia Nostra di Atri richiama l’attenzione sullo stato di “degrado” in cui versa il luogo simbolo della città ducale: la cattedrale.

“Numerosi piccioni hanno colonizzato la facciata della cattedrale in modo non più tollerabile compromettendo l’immagine della bellissima piazza; fortunatamente si sta provvedendo in questi giorni alla rimozione delle impalcature di protezione del palazzo Vescovile prospiciente la Cattedrale stessa e finalmente riprendono i lavori”, dice l’Associazione.

Italia Nostra Atri, con una lettera alla Sovrintendenza ha chiesto un incontro urgente “per proporre e cercare soluzioni al problema dei piccioni che ha raggiunto livelli preoccupanti non solo dal punto di vista estetico e per i potenziali rischi sanitari ma anche per i danni arrecati alle strutture della Cattedrale”.

- EVO -

“Si tratta di una questione molto sentita dalla cittadinanza; è vero che il problema dei piccioni in città riguarda molti Comuni italiani ma questo non ci dispensa dal cercare di affrontarlo e limitarne i danni – sottolinea Patrizia Giannascoli, presidente della locale sezione – che confida in una risposta celere da parte degli organi competenti al fine di condividere adeguate misure di allontanamento e di riqualificazione urbana”.

Atri, "La cattedrale è nel degrado": Italia Nostra scrive alla Soprintendenza

- EVO -
-- ALTRE NEWS 0 --
-- ALTRE NEWS 1 --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -

Notizie Correlate