Alba-Martinsicuro, virus nelle vongole: analisi ok. Il tavolo tecnico si aggiorna

Ultimo Aggiornamento: sabato, 16 Giugno 2018 @ 13:22

Tutela del turismo e delle attività di pesca con azioni immediate. E’ questo uno degli spunti emersi ieri, a Teramo, in occasione del tavolo tecnico promosso dalla Asl relativamente alla presenza, rilevata nelle vongole, di Norovirus ed Epatite A.

 

Di certo una notizia positiva già c’è: l’esito del campionamento successivo, a quello delle ordinanze di divieto di pesca alle vongole nell’ambito Tronto-Vibrata (tra i 600 e i 1200 metri), ha dato esito positivo. O meglio, sui prelievi effettuati sui molluschi bibalvi, poi analizzato, hanno evidenziato l’assenza dei due fattori patogeni.

 

A breve sarà effettuato un nuovo campionato e il caso di esito positivo, le ordinanze di divieto saranno revocate.

In ogni caso, al tavolo tecnico di ieri mattina hanno preso parte tutti gli attori in qualche modo legati alle dinamiche costiere: dalla Asl di Teramo, Ruzzo Reti, Regione, Guardia Costiera, Cogevo e gli amministratori delle aree costiere.

A breve sarà convocato un nuovo tevolo tecnico per verificare il corso degli eventi.

“Ringraziamo la dottoressa Maddalena Marconi del Sian, ” sottolinea Giovanni Di Mattia, presidente del Cogevo, ” che ha capito la valenza della nostra richiesta di un tavolo tecnico e la volontà di individuare soluzioni utili per tutelare il turismo e le attività di pesca. Servono i piani di costa affinché tutti gli attori possano prestare attenzioni e accortezze per tutelare l’ambiente marino”.

 

Le azioni da mettere in partica.

 

ASL di Teramo Dipartimento di Prevenzione SVIAPZ (area C) prosecuzione e intensificazione piano di sorveglianza (campionamento molluschi.

 

ASL di Teramo Dipartimento di Prevenzione SVIAOA (area B) piano  di campionamento molluschi al commercio.

 

IZS esami di laboratorio e supporto tecnico scientifico e laboratoristico;  IZS verifica fattibilità monitoraggio acque di transizione.

 

ARTA Abruzzo Esecuzione campioni acque di scarico depuratori con l’ausilio della Capitaneria di Porto e Carabinieri Forestali dei paesi della costa e comuni limitrofi interni ;verifica impianti anche relativamente a idonea depurazione e  attuazione disinfezione; eventuale ricerca in acque di scarico del virus epatite A e dei norovirus con supporto IZS.

 

Ruzzo Reti SPA gestione attenta impianti di depurazione e disinfezione.

 

Capitaneria di porto, Ruzzo Reti SPA  e Carabinieri Forestali e Enti comunali individuazione scarichi abusivi in mare; Capitaneria di porto intensificazione rispetto aree raccolta.

 

ASL Teramo Malattie infettive e Laboratorio Malattie Infettive sorveglianza e notifica immediata alla ASL casi umani epatite A e gastroenteriti da Norovirus e condivisione con laboratorio analisi PO Teramo ricerca norovirus  feci.

 

ASL Teramo SISP( servizio Igiene e Sanità Pubblica)  trasmissione immediata al SIAN delle notifiche; vaccinazione epatite A nei casi richiesti con verifica disponibilità vaccino.

ASL Teramo SIAN ( servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione ) intervento immediato di indagine unitamente a SISP e SVIAOA  in caso di segnalazione di tossinfezioni alimentari.

 

ASL Teramo SIAN – SVIAO – SISP unitamente a IZS comunicazione del rischio e raccomandazione ai consumatori.

 

Regione Abruzzo coordinamento e supporto con la Regione Marche.