Alba Adriatica, nuove scadenze Tari: prima rata 31 luglio

Alba Adriatica. Nessuna variazione sulle tariffe della Tari e definizione di due nuove scadenze previste per il 31 luglio e il 31 dicembre.

 

Nell’ultima seduta consiliare sono state approvate le modifiche al regolamento della tassa sul ciclo integrato dell’igiene urbana ad Alba Adriatica. Variazioni in parte già anticipate nel periodo di maggiore criticità per quanto riguarda l’emergenza covid e comunque indirizzate proprio da questo aspetto.

Rispetto a quelle che erano le scadenze del passato, l’ente ha fissato due nuove date: la prima abbastanza prossima (31 luglio), la seconda alla fine dell’anno (31 dicembre), periodo nel quale sarà anche fissato anche il piano economico-finanziario così come prevedono le nuove norme in materia.

Di certo, non ci saranno modifiche tariffarie rispetto al 2019, mentre alcune variazioni sono previste.

Tra tutte le ipotesi di riduzione proporzionale per le utenze non domestiche (dunque commerciali, artigianali e turistiche) che abbiano vissuto la sospensione dell’esercizio per l’emergenza covid.

Tale riduzione inciderà sulla parte variabile della tariffa fino al limite massimo del 25% dell’importo totale dovuto.

I contribuenti, per beneficiare della riduzione, dovranno presentare una specifica istanza attraverso l’apposita modulistica presente sul sito dell’ente entro il prossimo 31 ottobre.

 

Gli effetti, per quanto concerne questa forma di sgravio, saranno visibili nella seconda rata. Inoltre, per importi Tari superiori a 500 euro per ogni singola rata sarà possibile chiedere una dilazione fino a 4 soluzioni.

“La copertura del costo delle agevolazioni sul tributo”, sottolinea Simone Pulcini, assessore con delega al bilancio, ” sarà garantita con il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del Comune di Alba Adriatica”.