-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, si è chiusa la 42esima edizione della Coppa Interamnia. Montauti: “Portarla a termine non è stato facile”

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 7:07

coppa2Teramo. Questa volta l’impresa è stata veramente straordinaria, parola del patron Pierluigi Montauti alla chiusura della 42esima edizione della Coppa Interamnia.

“Organizzare e portare a termine questa 42^ edizione dell’Interamnia World Cup non è stato facile – ammette – e ha rappresentato un atto di grande coraggio e di responsabilità. Dalle premesse della vigilia, che hanno fortemente messo in dubbio lo svolgimento del torneo, abbiamo portato a casa l’ennesimo risultato, con un’edizione sicuramente più sobria, forse più semplice, ma che ha investito sulla promozione dello sport della pallamano e che si conferma un grande evento che il territorio non può permettersi di perdere. È d’obbligo ringraziare il sindaco della Città di Teramo, Maurizio Brucchi, sempre vicino all’Interamnia, seppur stretto anche lui negli scarsi bilanci comunali e il neo assessore allo Sport Francesca Lucantoni, per il suo impegno a mettersi da subito al lavoro per ottimizzare lo svolgimento della prossima edizione. Lo sprone maggiore ad andare avanti giunge, tuttavia, dal Magnifico Rettore dell’Università di Teramo, Luciano D’Amico, sostenitore entusiasta della Coppa e con il quale abbiamo stretto un rapporto di collaborazione per progetti futuri, che rappresenteranno la vera novità e il nuovo corso intrapreso dall’Interamnia: il torneo diventa “Trofeo UNITE” e si avvia alla sinergia con una tra le più prestigiose istituzioni del territorio. Un ringraziamento particolare va ai nostri collaboratori, volontari, che si sono fatti in quattro per allestire un torneo che, va detto, non ha mostrato criticità rilevanti, dalla logistica ai trasporti; e ringraziamo anche i teramani, ai quali vogliamo già rivolgere l’invito alla 43^ Interamnia World Cup, sostenendoci con l’affetto di sempre”.

I risultati. La 42esima edizione si è chiusa senza vittorie di squadre italiane nelle varie categorie, ma con l’under 16 Lions Teramo che ha sfiorato l’impresa ieri pomeriggio in finale, contro i francesi dell’Uold Tassin, che alla fine si sono imposti 14-13. La categoria over 18 maschile è andata all’Uzbekistan, l’over 18 femminile alle danesi del Furesoe Hb, nell’under 18 maschile hanno trionfato i turchi del Besiktas, mentre nell’under 18 femminile strapotere delle squadre danesi classificatesi ai primi quattro posti della graduatoria. Vittoria danese anche nell’under 12, 14 e 16 femminile e nell’under 12 maschile. Vittoria francese, invece, nell’under 14 maschile.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate