Semafori, a Giulianova dal 2009 riduzione dei costi del 18% grazie al risparmio energetico

Risparmiare si può anche con gli impianti semaforici. Lo assicurano, dati alla mano, il sindaco Francesco Matromauro e l’assessore alla viabilità Archimede Forcellese.

“Nel 2009 – dichiarano infatti il sindaco e l’assessore –- le spese di gestione degli impianti semaforici attivi sul nostro territorio comunale, dovute principalmente ai costi dell’energia elettrica necessaria per il loro funzionamento ma anche ai costi di manutenzione ordinaria, erano di circa 33.000 euro. Nel 2013, i costi sono scesi a circa 27.000 euro, con una riduzione annua pari a 6.000 euro. Il che si è tradotto in in un risparmio del 18%. Siamo giunti a questo risultato con l’introduzione di misure di risparmio energetico realizzate attraverso la sostituzione delle lanterne con lampade ad incandescenza con le più moderne lanterne con lampade a Led caratterizzate da un minor consumo di energia”.

Secondo il sindaco e l’assessore di Giulianova “Ad oggi sono tre gli impianti semaforici interessati da un completo adeguamento alla nuova tecnologia; altrettanti quelli interessati da un adeguamento solo parziale, con aumento del 24% del numero delle lanterne a Led presenti, passate da 15 nel 2009 a 52 alla fine del 2013. Si tratta di un buon risultato, reso possibile anche grazie alla sinergia tra gli Uffici tecnici e il Comando di Polizia Municipale, che ci sprona a continuare su questa strada intrapresa finalizzata, non dimentichiamolo, a garantire la sicurezza delle nostre strade. Dovremo investire anche nelle nuove tecnologie allo scopo di dotare tutti gli impianti di sensori che consentano la regolazione automatica dei flussi veicolari con l’obiettivo di ridurre i tempi di attesa”.