-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Esperimento Sox: l’Istituto omette di indicare la presenza delle captazioni idriche

Ultimo Aggiornamento: sabato, 13 Gennaio 2018 @ 20:42

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare omise di dire ai ministeri e all’ISPRA che esistono le captazioni idropotabili che avrebbero reso incompatibile l’esperimento sulla base dei divieti dell’art.94 del Testo Unico dell’Ambiente.

 

Altro che approfondita valutazione dei rischi dell’esperimento SOX!
E’ uno degli tantissimi aspetti inquietanti che emerge dalla lettura delle carte che la Mobilitazione per l’Acqua del Gran Sasso mette a disposizione di tutti in una vera e propria operazione trasparenza dopo un laborioso e lungo accesso agli atti ai ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente.

“Ancora l’altroieri l’INFN diffondeva comunicati con imprecisioni rilevanti”, si legge, ” come, a mero titolo di esempio, quantità diverse (40 grammi di Cerio144 rispetto ai 50 grammi indicati nelle carte inviate agli enti, una differenza enorme di 1/5, pari a circa 1,2 Petabecquerel, dieci volte la radioattività della nube di Rutenio106 che sta facendo parlare tutta Europa) oppure la totale assenza di sosi di radiazione per i lavoratori (basta leggere le relazioni depositate per accertarsi che non è così, anche se le dosi per i singoli lavoratori sono abbastanza limitate essendo stimate in alcune centinaia di microsievert).

 

relazione esperimento sox

 

 

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate