6.5 C
Abruzzo
martedì, Maggio 24, 2022
HomeNotizie PescaraPolitica PescaraPescara, corsie preferenziali su viale Marconi: "Ordinanza da rifare"

Pescara, corsie preferenziali su viale Marconi: “Ordinanza da rifare”

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 21 Gennaio 2022 @ 12:42

Pescara.  L’ordinanza per l’istituzione delle corsie preferenziali su viale Marconi dovrà essere modificata: è quanto emerso ieri pomeriggio nella seduta straordinaria della commissione Controllo e garanzia del Consiglio Comunale di Pescara, convocata dal presidente Piero Giampietro (Pd) dopo la firma dell’ordinanza che istituisce le corsie preferenziali anche nei tratti dove le corsie non sono state ancora disegnate.

“Nel corso della commissione è stato riferito che la richiesta di istituzione delle preferenziali è partita da una richiesta di dicembre del dirigente del settore lavori pubblici per il tratto fra piazza Unione e via Pepe – spiega Giampietro – ma è evidente che nel tratto finale, quello fra via Corradino d’Ascanio e via Pepe, le corsie non c’erano allora e non ci sono oggi. Non ci saranno nemmeno domani, perché occorrerà realizzare prima un’altra rotonda all’altezza di via Pepe e poi procedere alla realizzazione delle preferenziali nell’ultimo tratto: dunque la richiesta di dicembre non era corretta”.

“Personalmente resto basito da questa approssimazione di cui la giunta comunale è direttamente responsabile. Inoltre abbiamo acquisito l’informazione per la quale al momento non è stata ancora prevista la tempistica dell’apertura delle cosiddette rotonde semaforizzate. E sempre sul fronte del trasporto pubblico locale – conclude Giampietro – è emerso in commissione che la Tua dovrà procedere rapidamente allo spostamento delle fermate dal marciapiede alle isole salvagente per evitare che gli autobus invadano le corsie dedicate alle automobili, ma le pensiline non saranno trasferite sulle isole salvagente perché lo spazio è insufficiente. Purtroppo la sicurezza delle persone continua ad essere l’ultimo dei problemi di questo cantiere, così come la trasparenza e la correttezza delle informazioni. Per questo dovremo necessariamente continuare a vigilare su questo enorme pasticcio che genera errori ogni giorno”.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'