-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara verso l’approvazione del bilancio: le richieste di Forza Italia

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 17:51

Pescara. Sarà discusso lunedì 30 gennaio il bilancio di previsione del Comune e si prospetta un ‘muro contro muro’ tra maggioranza e opposizione.

“Dopo le tante lacune e i disastri emersi attraverso l’emergenza maltempo dei giorni scorsi, è chiaro che il sindaco Alessandrini deve rivedere l’agenda politica e amministrativa del suo governo, partendo dalle priorità”, hanno comunicato i gruppi Forza Italia, Pescara in Testa e Pescara Futura.

“Pescara non ha bisogno di opere irrealizzabili, dobbiamo dare precedenza alla manutenzione ordinaria delle nostre strade, alla messa in sicurezza di tutti gli edifici, partendo dalle scuole, alle politiche per la sicurezza dei cittadini, potenziando il sistema della videosorveglianza. Se il sindaco si dichiarerà disponibile a mettere nero su bianco tali richieste, sacramentandole in un documento da approvare in Consiglio comunale, potremo aprire un dialogo sul bilancio che lunedì approderà in aula, in caso contrario siamo pronti al muro contro muro”.

I Gruppi di Forza Italia, Pescara Futura e Pescara in Testa chiedono, come si legge nel documento, di “rivisitare totalmente, nel merito e nel metodo, il Masterplan nella parte che riguarda gli interventi su Pescara; azzerare i progetti urbanistici relativi alla cementificazione di aree verdi, pubbliche o già sfruttate, al fine di tutelare gli spazi ancora a disposizione della collettività, in particolare quelli che riguardano l’ex Filanda Giammaria, l’Aurum Children all’interno della Riserva dannunziana, il Parco nord in prossimità delle Naiadi e l’ex ENAIP; approvare sollecitamente il Piano Demaniale Comunale e porre in essere ogni opportuna e necessaria azione al fine di salvaguardare la spiaggia da ulteriori interventi edificatori che vadano a compromettere definitivamente uno spazio già edificato oltre le sue possibilità; definire rapidamente gli atti inerenti il Decreto Sviluppo per incentivare concretamente gli interventi di demo-ricostruzione degli edifici nel rispetto del principio ‘consumo del suolo zero’;

portare all’esame dell’aula consiliare, entro la prima decade del prossimo mese di febbraio, la deliberazione sull’intervento edilizio della società Pescaraporto; avviare concretamente e speditamente le procedure tese alla realizzazione, mediante acquisizione delle aree senza contropartite edilizie, del Parco Nord, creando un unico ambito di valorizzazione ambientale; favorire una più ampia partecipazione degli operatori del settore in sede di esame del Piano Sociale di Zona; rinunciare alla collocazione del ‘mercatino etnico’ all’interno del sottorilevato ferroviario; utilizzare le risorse finanziarie rinvenienti da avanzo di amministrazione 2016 e dal recupero di ulteriori finanziamenti regionali, statali e comunitari individuando, sin d’ora, la manutenzione straordinaria delle strade pesantemente disastrate dai recenti eventi meteo, la messa in sicurezza degli edifici scolastici, la realizzazione di un sistema esteso di telecamere sul territorio e la organizzazione del turno notturno della Polizia Municipale, nell’ambito di concrete politiche tese al miglioramento della sicurezza per la comunità, quali effettive e non rinviabili priorità della città; avviare, entro il prossimo mese di febbraio, delle procedure per l’attivazione del contenzioso giudiziario nei confronti del Ministero di Grazia e Giustizia per l’indebito mancato rimborso delle spese di gestione del Tribunale e del Ministero dello Sviluppo Economico per le somme illegittimamente trattenute con il fondo di solidarietà IMU 2013”.

“Nell’ipotesi in cui le proposte inserite nella nostra lettera vengano recepite in un atto da approvare in Consiglio comunale contemporaneamente al bilancio, i nostri gruppi sono disponibili a permettere l’approvazione del Documento Programmatico Finanziario entro il 31 gennaio, consentendo così alla macchina amministrativa comunale di operare da subito a pieno regime per intervenire sulle emergenze, con l’impegno a rielaborare un nuovo documento finanziario attraverso una variazione di bilancio, da approvarsi entro febbraio, che contenga le risposte effettive alle problematiche segnalate”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate