Pescara, il ponte ciclopedonale intitolato all’ultima lavandaia D’Amico

Pescara. Durante la seduta odierna del Consiglio Comunale, la consigliera del PD Stefania Catalano ha promosso una mozione per intitolare il ponte ciclopedonale di via Valle Roveto – che collega tutto l’argine fluviale dall’altezza del Ponte della Libertà fino al Ponte Flaiano ed è attualmente oggetto di lavori – a Stella D’Amico, ultima lavandaia del Fiume Pescara.

“Il ponte ha acquisito un carattere altamente simbolico per i quartieri che attraversa, che dopo i primi anni del secondo Dopoguerra hanno conosciuto una profonda trasformazione urbanistica passando da contrade rurali a primi rioni individuati per l’accoglienza di famiglie provenienti da altre zone della città, della provincia e della regione impegnate nella ricostruzione post-bellica – afferma Stefania Catalano – per le generazioni cresciute nei quartieri a cavallo delle citate trasformazioni, il fiume ha rappresentato elemento caratterizzante e centrale della vita quotidiana e tale memoria, indebolita con l’avanzata della industrializzazione e della terziarizzazione della città, non può essere definitivamente dimenticata in quanto rappresenta un tassello indissolubile della storia recente della città e dei suoi abitanti, delle loro radici e della loro identità.”
Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la mozione, verrà quindi posta in tempi brevi dall’amministrazione una targa in memoria di Stella D’Amico.