Pescara, droga e coltello in casa: espulso marocchino

Pescara. E’ stato il personale dell’ufficio immigrazione della questura di Pescara, nel corso di un controllo finalizzato alla prevenzione ed al contrasto all’immigrazione irregolare, a scoprire uno spacciatore con diversi grammi di droga in casa.

Il 9 novembre scorso, gli agenti si sono recati in un appartamento di via Arapietra per accertare la sua dichiarata convivenza con una cittadina italiana, per poi procedere alla denuncia in stato di libertà di B.A., cittadino marocchino di 28 anni, B. A., per il reato di detenzione di sostanza stupefacente.

Lo straniero, con precedenti per reati inerenti gli stupefacenti, nonché per i reati di ricettazioni e porto di armi, al termine di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 11 grammi di hashish; 1,2 grammi 1,20 di marijuana e un grosso coltello della lunghezza di 32 centimetri.

In conseguenza dei ritrovamenti, e tenuto conto dell’esito dell’accertamento di mancata convivenza, allo straniero è stato rifiutato il rinnovo del permesso di soggiorno.