Pescara, degrado in piazza Primo Maggio. La Lega fa un esposto alla Procura FOTO

Pescara. “Senzatetto in stato di alterazione alcolica alle 11 del mattino, armati di bottiglie e mezzi nudi, buttati tra i giardini di piazza Primo Maggio, senza alcun pudore nei confronti di bambini e anziani presenti. Un altro gruppo accampato accanto a una delle due giostrine, anche loro mezzi nudi, con abiti appena lavati alla fontanella pubblica e tranquillamente stesi su delle corde di fortuna. E infine, mentre un altro senzatetto, con valige accanto, stava disteso sull’erba a leggere un giornale, abbiamo scovato un vero e proprio salottino allestito tra i cespugli”. Questo è il quadro descritto dal Presidente della Commissione Sicurezza Armando Foschi, consigliere comunale del Gruppo Lega, che stamani, unitamente ai consiglieri comunali Fabrizio Rapposelli e Massimo Pastore; ha promosso e organizzato il sopralluogo tra i giardini di piazza Primo Maggio.

“Sono queste le condizioni vergognose in cui versano i giardini pubblici di piazza Primo Maggio, proprio accanto al Museo d’Arte Moderna ‘Vittoria Colonna’, sotto gli occhi di tutti i cittadini”.

“A questo punto basta con le chiacchiere che hanno governato la gestione della città negli ultimi cinque anni: riporteremo tutto quanto visto in una lettera-esposto che invieremo al Prefetto di Pescara Basilicata, al questore Misiti, al sindaco Masci e, ovviamente, alla Procura della Repubblica di Pescara chiedendo un intervento immediato della Polizia municipale, che è il braccio operativo del Comune, oltre che delle altre Forze dell’Ordine per riportare il rispetto delle regole e della civiltà tra quei giardini. E chiaramente non ci accontenteremo di un intervento-spot di pura facciata, tra quei giardini il degrado deve sparire per sempre”.