Rosciano, preso il rapinatore “disperato” delle Poste

Rosciano. Armato di coltello e martello, volto coperto dalla mascherina, lo scorso 8 ottobre aveva messo a segno una rapina ai danni dell’ufficio postale di Rosciano, mostrando un foglio scritto a mano in cui comunicava le sue intenzioni, definendosi “disperato”.

Avviate le indagini, nel giro di una settimana i Carabinieri sono riusciti ad individuare l’autore del colpo: si tratta di un 71enne residente nella provincia di Pescara, senza precedenti penali, che è stato denunciato per rapina aggravata e porto abusivo di arma bianca.

L’uomo, dopo aver minacciato le impiegate dell’ufficio postale, si era fatto consegnare i soldi presenti in cassa, per poi darsi alla fuga. I Carabinieri della stazione di Rosciano e della Compagnia di Penne hanno subito avviato le indagini e, grazie alle immagini delle videocamere di sorveglianza e alla conoscenza del territorio, sono riusciti ad individuare il possibile colpevole.

Scattata la perquisizione, nell’abitazione dell’uomo sono stati trovati gli abiti e le armi usate per la rapina, parte della refurtiva e il foglio scritto a mano.