-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Provincia Pescara, scuole superiori: Di Marco sollecita proroga della chiusura

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 21:40

Pescara. Sollecitata dal presidente della Provincia, Antonio Di Marco, la chiusura degli istituti superiori del pescarese fino a mercoledì 25 gennaio.

Il presidente Di Marco ha infatti scritto ai sindaci, nonché ai dirigenti scolastici dei rispettivi Istituti, che ritiene utile sospendere le attività didattiche fino a mercoledì 25 gennaio per consentire all’amministrazione provinciale l’esecuzione di opere di pronto intervento, “dato atto che al momento lo stato generale della viabilità non consente di garantire pari opportunità agli studenti, in relazione alla provenienza geografica degli stessi, e all’effettiva accessibilità di alcuni istituti”.

Ecco i Comuni che hanno ricevuto la comunicazione del presidente Di Marco:

Pescara, Montesilvano, Città S. Angelo, Popoli, Torre dè Passeri, Alanno e Cepagatti, per tutti gli istituti superiori;

mentre per le scuole della città di Penne si attende di conoscere le decisioni dell’amministrazione comunale.
Hanno risposto alla sollecitazione del presidente Di Marco, quindi resteranno chiusi fino al 25 gennaio:

l’Istituto Bertrando Spaventa di Città Sant’Angelo;

Il liceo scientifico ‘D’Ascanio’ e l?istituto Alessandrini di Montesilvano;

“Nei giorni scorsi”, aggiunge Di Marco, “sono stati eseguiti minuziosi controlli in tutte le strutture, eccezion fatta per quelle ubicate a Penne, ove le particolari condizioni della viabilità cittadina hanno rallentato le operazioni di verifica, attivate comunque tempestivamente e tuttora in corso”.

“Le indagini sulle eventuali conseguenze post sisma del 18 gennaio necessariamente eseguite in maniera puramente visiva, non hanno evidenziato situazioni sostanzialmente differenti dallo stato dei luoghi precedentemente accertato. Tuttavia sono stati rilevati diffusi danni da infiltrazioni meteoriche, in alcuni casi talmente significati da comportare obbligatoriamente l’interdizione dei locali interessati dai predetti fenomeni”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate