6.5 C
Abruzzo
lunedì, Maggio 16, 2022
HomeNotizie L'AquilaCronaca L'AquilaL'Aquila, numero unico di emergenza 112: pronta l'attivazione

L’Aquila, numero unico di emergenza 112: pronta l’attivazione

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 17 Gennaio 2022 @ 15:16

L’Aquila. Si è svolto oggi, organizzato dal Prefetto dell’Aquila Cinzia Torraco, l’incontro preparatorio in vista dell’attivazione del numero unico di emergenza europeo 1-1-2 con i vertici delle diverse forze di polizia, insieme al vicecapo della Polizia, Maria Teresa Sempreviva collegata in videoconferenza con la Prefettura dell’Aquila.

 

Per la Regione Abruzzo, oltre al presidente Marco Marsilio hanno partecipato il direttore generale, Barbara Morgante e il responsabile della Protezione civile, Mauro Casinghini.

Da un’indagine della Protezione civile alle centrali operative degli attuali numeri di emergenza (112, 113, 115 e 118) arrivano circa 800mila chiamate annue. Con l’istituzione del numero 1-1-2 gli interventi e le operazioni di soccorso verrebbero semplificate anche attraverso un migliore raccordo per interventi ai confini di regione e per la possibilità di rilevare a livello satellitare la posizione del chiamante, rendendo più semplice la sua individuazione, in tanti casi riuscendo in questo modo a salvare vite umane.

Si è trattato di un incontro importante che avvicina l’avvio del numero unico di soccorso anche nella nostra regione – ha commentato il presidente Marsilio – il Comune dell’Aquila ha individuato dei locali da poter mettere a disposizione nell’area del terminal di Collemaggio che permetterebbero, in via provvisoria, di poter insediare la centrale unica di risposta (CUR), allestendola in poco tempo.

Per l’avvio dell’operazione bisogna affrontare un impegno di spesa non indifferente, oltre due milioni di euro, che al momento non è coperto dal Ministero per lo Sviluppo economico, ma che sarà totalmente a carico della Regione. Un onere che sosterremo per concludere positivamente l’iter in tempi brevi, auspicando che il Governo voglia farsi carico della copertura delle spese. Il ministero dell’Interno provvederà invece alla formazione del personale che verrà impiegato nella Centrale”.

 

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'