‘Il Sambuceto Rugby rischia di morire’, appello dei Giovani Democratici di Chieti e Provincia

Chieti. La società Sambuceto Rugby nasce nel 2008 con l’intento di portare la palla ovale anche nella provincia di Chieti. La squadra cresce in fretta riuscendo, in pochi anni, ad imporsi come una delle realtà più floride nel rugby giovanile abruzzese, tanto da partecipare ai campionati u. 16 d’elite e ad organizzare tornei annuali, capaci di portare moltissimi atleti in città.

“La progettazione, inoltre, portò, negli anni, alla costruzione di un’ossatura solida – si legge in una nota dei Giovani Democratici di Chieti e Provincia – che ha permesso ad alcuni ragazzi di arrivare a calcare i palcoscenici più famosi del panorama ovale italiano.

Il club però, ad oggi, rischia di morire. Il terreno di gioco sito in via Ciafarda (campo di allenamento e di gioco del Sambuceto Rugby) non è stato più reso disponibile dal comune di San Giovanni Teatino. Secondo le cronache le problematiche hanno avuto inizio nel 2012 con la concessione di parte del campo al Pescara calcio, riducendo così tempi e spazi per il rugby. La creazione di una club house nel 2015 non ha smorzato la tensione in quanto non si è arrivati ad un bando gestionale nel 2017. I rincari delle tariffe del campo nel 2018 hanno peggiorato notevolmente la situazione tanto che, nel dicembre dello stesso anno, è arrivata la richiesta di abbandonare il campo. Dopo un 2019 nel segno dell’incertezza (e dopo l’emergenza Covid-19) la squadra non ha più una casa. Un epilogo ingiusto per una società tanto gloriosa che però può essere modificato mediante la progettazione ed il dialogo

Ad oggi alcune delle strutture dell’impianto sportivo realizzate con fondi europei con particolare attenzione al campo da rugby, risultano inutilizzate ed in abbandono. Un intero patrimonio pubblico, sportivo e culturale abbandonato a se stesso e a cui viene privata la possibilità di produrre un valore aggiunto al territorio di San Giovanni Teatino.

I Giovani Democratici di Chieti e Provincia intendono fare la loro parte. Pertanto chiediamo un incontro con l’Amministrazione del Comune di San Giovanni Teatino, con il presidente della società Rugby Sambuceto 2008 e con gli atleti, per costruire,insieme, una proposta che permetta al progetto sportivo della Città di avere un futuro, in un presente che appare, ad oggi, purtroppo, quanto mai incerto”.