Difesa e rilancio del consorzio intercomunale dei rifiuti Civeta, interviene insieme per Cupello

Cupello. “Riteniamo utile e doveroso evidenziare il fatto che sosteniamo, condividiamo ed appoggiamo dichiarandoci disponibili nel renderci parte attiva, per qualsiasi iniziativa di scopo di natura politica ed istituzionale s’intenda prendere, alfine di difendere il ruolo e la funzione del consorzio intercomunale per i rifiuti CIVETA così come dichiarato al Consiglio Comunale di Vasto, lo scorso 30 Dicembre 2020, dal Sindaco Francesco Menna.

E’ giusto che si lavori per la costituzione di un sub ambito provinciale, magari con l’impianto gestito da Ecolan in c.da Serre di Lanciano, ma con il chiaro intento di essere soci e non succubi ed annessi perché, ogni territorio, mantenga la propria peculiarità. E’ altresì necessario definire un nuovo e più attuale piano industriale per il CIVETA che tenda non solo a confermare gli attuali livelli occupazionali ma ad accrescerne con dei nuovi e creare servizi competitivi al servizio del territorio affinchè poi, tutti i comuni, possano avvalersene in una chiara azione di unitaria assunzione di responsabilità. L’appello del Sindaco di Vasto, Francesco Menna, ripreso e rilanciato da quello di San Salvo, Tiziana Magnacca, che è anche componente del Cda dell’AGIR deve trovare non solo condivisione politica ma anche sostegno istituzionale e, propongo loro, di farsi carico di una unitaria mozione da portare in tutti i Consigli Comunali del territorio per farla votare ad inviarla alla regione Abruzzo affinchè comprenda la concreta volontà del vastese”. Lo afferma in una nota Camillo D’Amico, capogruppo consiliare di “insieme per Cupello”.