Chieti, Andrea Di Ciano: ‘I residenti di Filippone e del centro chiedono una casetta dell’acqua’

Chieti. “In queste settimane abbiamo incontrato moltissimi cittadini girando quartieri e periferie della città” – dice Andrea Di Ciano-

“Qualche giorno fa è stata installata l’ultima delle 7 casette dell’acqua lungo le seguenti strade: via dei Platani, via Santa Barbara, via Silio Italico, via Amiterno, via Gaetano Ricciardi, Piazza San Bartolomeo in località Brecciarola e Villaggio del Mediterraneo.
Tra le vie sopraindicate si può notare – continua Andrea Di Ciano – che la parte alta della città è rimasta tagliata fuori. Nessuna casetta dell’acqua dunque verrà a filippone e nel centro storico della città.

Bisogna continuare a incentivare e diffondere tra la popolazione l’utilizzo delle casette dell’acqua. L’utilizzo da parte del cittadino, consente di ridurre i rifiuti consistenti in bottiglie di plastica o di vetro, in quanto necessariamente si utilizzano gli stessi contenitori. In questo momento di difficile situazione economica, è importante che si metta a disposizione dei cittadini un bene importante senza costi aggiuntivi per l’utente, con una serie di vantaggi per la collettività:

Economico: l’acqua costerà pochi centesimi al litro, con un evidente risparmio rispetto all’acqua acquistata in bottiglia; Ecologico: azzeramento della necessità di smaltimento delle bottiglie in plastica, con conseguente beneficio per l’ambiente;

Valorizzazione delle risorse: rivalutazione di un bene già disponibile, controllato e sicuro”.
Continua Andrea Di Ciano: “Bisogna fare un nuovo bando, per far sì che anche i residenti delle zone sopracitate possano usufruire di tali servizi. Ricordiamo che le cassette dell’acqua sono complementari alla fontanella classica ma regalano anche bollicine, e tolgono di mezzo le bottiglie di plastica” conclude Andrea Di Ciano.