Oltre 25mila contatti per l’incontro voluto dalla confederazione artigiana di Chieti

Chieti. “Voglia” di ecobonus 110% da parte di imprese e cittadini, m anche di capire come poter mettere in moto questo importantissimo strumento. Si spiega così il grande successo della video conferenza organizzata ieri sera dalla Cna di Chieti, che sulla sua pagina Facebook ha messo assieme qualcosa come circa 25mila persone raggiunte, oltre 5mila visualizzazioni e poco meno di mille e trecento interazioni: numeri decisamente extra large che, al di là delle tecniche, degli algoritmi e dei linguaggi tipici dei social, la dicono lunga sulla voglia di comprendere una misura che mette un po’ tutti d’accordo nell’essere considerata come la leva più potente su cui scommettere per il rilancio della nostra economia all’indomani dell’emergenza Covid-19. Una misura in grado di migliorare sia l’efficienza termica degli edifici, sia la sicurezza sismica.

All’incontro, che ha tenuto incollata a pc, smartphone e tablet i tantissimi partecipanti per oltre due ore, è stato coordinato da Silvio Calice. Con lui hanno preso parte al confronto il presidente della confederazione artigiana di Chieti, Giuseppe Troilo; il direttore del consorzio “LegnoLegno”, Stefano Mora; la consulente dello Studio Baratti Manuela Micheletti; il vice presidente nazionale vicario dell’Ordine degli ingegneri, Gianni Massa; la consigliera nazionale dello stesso Ordine professionale, Claudia Colosimo. Tanti i temi affrontati nella video conferenza, per un tema che suscita, come detto, enorme curiosità e attenzione ma nasconde anche diverse complessità nelle procedure: dalla descrizione dei benefici fiscali riconosciuti alla modalità di presentazione delle domande, dagli interventi esclusi ad alcune tecniche utilizzate.