Alla Valagro Atessa il premio “Concerti di Gusto 2013”

valagro

Atessa. Va alla Valagro Atessa il riconoscimento Concerti di Gusto Top Manager 2013, ideato dall’omonima manifestazione lancianese e giunto alla sua nona edizione.

La manifestazione premia ogni anno gli imprenditori che, con professionalità e competenza, contribuiscono in modo concreto allo sviluppo dell’economia abruzzese.

Quest’anno la scelta è caduta sull’azienda leader nella produzione e commercializzazione di fertilizzanti a basso impatto ambientale, in quanto, per la giuria, “il Gruppo Valagro incarna alla perfezione lo spirito e le finalità del premio perchè, grazie ad una programmazione attenta e orientata al futuro, ha saputo affermarsi come una delle realtà più importanti del panorama imprenditoriale abruzzese, imponendosi anche a livello internazionale. L’azienda di Atessa, definita nelle motivazioni Ambasciatrice dell’Abruzzo nel mondo, riceve il premio per la straordinaria capacità di crescere a livello internazionale, aprendosi al mercato globale senza perdere il forte legame con la sua valle”.

“Siamo davvero orgogliosi ed onorati di essere qui oggi a ricevere questo importante riconoscimento per tutto il Gruppo – ha dichiarato Giuseppe Natale, amministratore delegato del Gruppo Valagro -. Qquesto premio testimonia il nostro impegno quotidiano nel promuovere e diffondere in tutto il mondo i valori e le risorse della nostra regione. Concerti di Gusto è una rassegna internazionale di musica, spettacoli, cultura, solidarietà all’insegna della promozione del territorio abruzzese e delle produzioni locali di eccellenza”.

“E’ con grande piacere – ha dichiarato Angelo Rosato, presidente di Lanciano Domani – che quest’anno abbiamo deciso di premiare Valagro che nei valori, vision e mission aziendali dimostra di essere aperta all’innovazione e proiettata al futuro, mantenendo però costante l’attenzione verso le tematiche locali che, in un momento complesso come quello che stiamo vivendo, sia fondamentale riscoprire e conoscere le eccellenze locali, non solo intese come semplice incontro conviviale, ma anche come importante input economico” .