Ortona, Giornata della Memoria e il Giorno del Ricordo: il programma dei servizi culturali dell’amministrazione comunale

Ortona. Dal 27 gennaio al 10 febbraio il Comune di Ortona celebra la Giornata della Memoria delle vittime della Shoah e la Giornata del Ricordo delle vittime delle foibe con una serie di iniziative programmate dalla Biblioteca comunale e dal MuBa insieme all’Istituto Nazionale Tostiano. Il programma dal titolo “E perché non subito”, con iniziative tutte fruibili online, come ogni anno intende suscitare attenzione e riflessione sulle tragedie del ‘900 che hanno visto le popolazioni civili europee vittime delle persecuzioni.

Si inizia il 27 gennaio con l’apertura di due mostre dal titolo “La difesa della razza”, allestita al MuBa e disponibile alla visita virtuale su richiesta, e “Io vado fino in fondo” in biblioteca lungo il corridoio di uscita, con libri e racconti sul tema dell’antisemitismo e delle persecuzioni. Contestualmente sarà visibile sulle pagine facebook della biblioteca e del museo una video narrazione dal titolo “Segnalibri di memoria” con testimonianze, documenti e consigli di lettura.

«Anche in questa situazione di emergenza sanitaria – dichiara il vice sindaco Vincenzo Polidori – l’Amministrazione ha voluto non perdere questo importante momento di memoria, ricordando che questi giorni sono soltanto la punta visibile di un impegno quotidiano per l’intero anno di educazione civile e alla cittadinanza».

Nel programma, inoltre, è previsto un incontro di lettura sui temi trattati presso la Comunità Soggiorno Proposta a cura del gruppo “L’appetito vien leggendo” per il 5 febbraio dal titolo “O io sono nel vento”. Infine un significativo impegno fin dai più piccoli e delle loro famiglie: il Nido d’infanzia “Antonio Gramsci” ed il servizio CIPÌ promuoveranno letture animate e giochi sul tema della poesia della libertà e sui valori positivi dell’incontro con l’altro.