Nuovo Dpcm: le regole in vigore fino al 5 marzo

Il governo proroga tutti i divieti.
E’ arrivata oggi la firma al decreto del Premier Conte.
Dopo la nuova stretta sulle Regioni, che entrano quasi tutte in fascia arancione o rossa, entra in vigore il nuovo Dpcm con regole valide dal 16 gennaio al 5 marzo 2021.
Ma cosa si potrà fare nei prossimi mesi?
Coprifuoco: confermato dalle 22 alle 5
Divieto di spostamento: non si potranno superare i confini regionali, neanche in fascia gialla, ma al momento questo divieto è valido fino al 15 febbraio.
Sempre consentiti quegli spostamenti richiesti da situazioni di lavoro, necessità e urgenza come quelli per rientrare presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Seconde case: anche qui il provvedimento prevede che fino al 15 febbraio è vietato andare nelle seconde case se fuori regione. Nelle Regioni in fascia arancione o rossa è vietato anche se la seconda casa si trovi fuori Comune.
L’unica deroga riguarda motivi di urgenza o il recupero di cose necessarie e per il solo tempo richiesto da ciò che si deve sbrigare.
– Visite in due: entro gli orari del coprifuoco, ovvero tra le 22 e le 5, sarà possibile entro i limiti del territorio comunale spostarsi verso una privata abitazione, una sola volta al giorno, nei limiti di due persone e accompagnati da minori di 14 anni su cui si esercita la potestà genitoriale o a persone disabili o non autosufficienti.
– Piccoli Comuni: resta in vigore la deroga già prevista sugli spostamenti. Sono consentiti nei Comuni fino a 5000 abitanti ed entro un raggio di 30km ma non per recarsi verso i capoluoghi di provincia.
Divieto di asporto: nelle Regioni in fascia arancione e rossa bar e ristoranti sono chiusi ma resta consentita la sola consegna a domicilio. Nelle Regioni in fascia gialla resta consentita l’apertura fino alle 18 e con massimo 4 persone al tavolo. Dopo le 18 è vietato per i bar l’asporto mentre è consentita la consegna a domicilio.
Palestre e piscine restano chiuse. Chiusi anche gli impianti da sci almeno fino al 15 febbraio.
Musei: riaprono nelle Regioni in fascia gialla ma solo nei giorni feriali
Dal 17 gennaio entrano in vigore le nuove fasce:
Regioni in fascia rossa, Lombardia, Sicilia, provincia autonoma di Bolzano
Regioni in fascia arancione: Abruzzo, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria, Valle D’Aosta e restano in arancione Calabria, Veneto ed Emilia Romagna.
Regioni in fascia gialla: Basilicata, Campania, Molise, Sardegna, provincia autonoma di Trento, Toscana.