6.5 C
Abruzzo
sabato, Agosto 13, 2022
HomeNews NazionaliDecreto festività: Green pass a 6 mesi, mascherine, stop a discoteche e...

Decreto festività: Green pass a 6 mesi, mascherine, stop a discoteche e feste. Tutte le novità

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 23 Dicembre 2021 @ 22:56

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto Festività: cambiano le regole per il green pass e vengono introdotte nuove misure restrittive per Capodanno.

Il provvedimento, che entrerà in vigore subito dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (ovvero nei prossimi giorni), prevede molte novità ed è stato pensato per arginare l’avanzata della variante al Covid-19 “Omicron” (al 28,2% nel nostro Paese).

  • Green pass valido 6 mesi: dal 1 febbraio 2022 il green pass sarà valido 6 mesi (e non più 9) dall’ultima somministrazione di vaccino. Il termine è stato scelto per consentire la prenotazione delle terze dosi.
  • Terza dose dopo 4 mesi: il ministro della Salute Speranza, dopo l’ok dell’Aifa, emanerà un’ordinanza per portare il periodo minimo per il richiamo della terza dose da 5 mesi a 4 mesi.
  • Al bar col green pass “rafforzato”: per poter consumare al bancone del bar, fino al 31 marzo, sarà necessario esibire il green pass “rafforzato”, ovvero quello che viene rilasciato solo a vaccinati e guariti. Chi ha solo il tampone potrà consumare solo all’aperto.
  • Mascherine all’aperto: torna la mascherina obbligatoria all’aperto su tutto il territorio nazionale (anche all’aperto).
  • Mascherina Ffp2: sarà obbligatoria per andare nei cinema, teatri, stadi e sui mezzi di trasporto (bus, metropolitane, aerei e navi). Al cinema, nei teatri e agli eventi sportivi sarà vietato il consumo di cibo e bevande (solo al chiuso).
  • Chiuse le discoteche, poi con booster o tampone: il governo ha deciso che fino al 31 gennaio le discoteche resteranno chiuse. Una volta riaperte, e fino al 31 marzo, per andare in discoteche e sale da ballo, ma anche per feste in qualunque locale aperto al pubblico, servirà il Mega Green Pass, ovvero quello rilasciato con la terza dose. Chi è vaccinato con due dosi, e non avrà effettuato la terza, avrà bisogno anche di un tampone negativo antigenico o molecolare.
  • Pranzi di Natale: nessun limite agli ospiti a casa per le festività natalizie, come invece era successo lo scorso anno. Restano le raccomandazioni dei virologi di preferire la cerchia ristretta dei propri conviventi e di stare con persone vaccinate.
  • Divieto di feste all’aperto: le feste all’aperto che comportano assembramenti sono vietate fino al 31 gennaio, annullati eventi in piazza e concertoni di fine anno.
  • Super Green pass per palestre, musei, piscine e terme: dal 30 dicembre ci vorrà il Super green pass (ovvero quello rilasciato con due dosi di vaccino o dopo la guarigione dal Covid) anche per palestre, piscine mostre, centri termali e centri benessere, parchi tematici e di divertimento, centri sociali e ricreativi al chiuso, sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.
  • Rientro a scuola: si ipotizza un prolungamento delle vacanze natalizie fino al 31 gennaio. Per i ragazzi di medie e superiori potrebbe essere attivata la Dad. Il rientro in classe sarà supportato da uno screening straordinario agli studenti.
  • Viaggi: per gli ingressi e per chi rientra dall’estero sono previsti controlli a campione con tamponi al momento dell’arrivo, in caso di positività è previsto l’isolamento fiduciario di 10 giorni in un hotel Covid.

L’obbligo vaccinale, al momento, non è stato esteso per altre categorie di lavoratori

 

 

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'