Sviluppo economico: via libera a due importanti accordi di programma a Mosciano e Carsoli

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sviluppo economico, Daniele D’Amario, ha autorizzato la sottoscrizione di due importanti Accordi di programma: il primo Accordo di programma è tra il Ministero dello Sviluppo economico, la Regione e la società Madama Oliva s.r.l. mentre il secondo è tra il Ministero dello Sviluppo economico, la Regione Abruzzo, la All.coop società cooperativa agricola e l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. (Invitalia).

 

“Si tratta di due importanti progetti di sviluppo che ora è possibile concretizzare, portando avanti il lavoro e l’impegno lungimiranti con cui il mio predecessore, ora presidente del Gruppo Consiliare di Forza Italia, Mauro Febbo, li ha iniziati e portati avanti – ha spiegato l’assessore D’Amario – che aveva fatto finanziare con un apposito provvedimento tutti gli interventi presentati al Mise da decine di aziende abruzzesi e che crea i presupposti per interessanti ricadute occupazionali su entrambi i territori coinvolti dagli investimenti”. La prima intesa si prefigge l’obiettivo di sostenere il programma di sviluppo relativo alle attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli ed il connesso progetto di ricerca e sviluppo, promosso dalla società Madama Oliva S.r.l., da realizzare nel sito produttivo di Carsoli, in provincia dell’Aquila, nel periodo 2019-2022. La Regione ha destinato all’iniziativa la somma complessiva di 670 mila euro mentre il Ministero per lo Sviluppo economico ha finanziato l’intervento con 6 milioni 166 mila euro.

La società Madama Oliva S.r.l., una media impresa, con sede legale a Roma e sede operativa a Carsoli, è attiva dal 1989 nella trasformazione di olive da tavola ed altri prodotti ortofrutticoli commercializzati sia in Italia che all’estero. Negli anni la società, si è affermata non solo come fornitore principale, di olive confezionate fresche, della grande distribuzione italiana, ma anche come prima azienda italiana esportatrice negli Stati Uniti e in Giappone.

La realizzazione di tale programma di sviluppo consentirà, in particolare, l’inserimento, entro il 2023, di 15 unità lavorative in aggiunta alle circa 50 unità già presenti alla data del 31 dicembre 2019.

Nel dettaglio, la proposta di contratto di sviluppo presentata dalla società Madama Oliva S.r.l. ha l’obiettivo di ampliare e razionalizzare l’assetto produttivo esistente nello stabilimento di Carsoli, coinvolgendo tutte le linee di referenze prodotte. Infatti, la società, con gli investimenti previsti, si prefigge sia di acquisire nuove quote di mercato sia di favorire la maggiore sostenibilità ambientale dell’attività, tramite il contenimento delle risorse energetiche ed idriche. Il programma di sviluppo è volto anche alla realizzazione di un progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per acquisire nuove conoscenze funzionali allo sviluppo di processi innovativi per il miglioramento dei prodotti offerti, da svolgersi in collaborazione con l’Università degli studi di Teramo, Università degli Studi dell’Aquila e Università degli Studi di Perugia.

 

Con il secondo Accordo di programma autorizzato, il Ministero e la Regione Abruzzo si propongono di sostenere il programma di sviluppo relativo alle attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli promosso dalla All.Coop Società cooperativa agricola, da realizzare nel sito produttivo di Mosciano Sant’Angelo, nel periodo 2020-2023. La All.Coop Società cooperativa agricola è una grande impresa, con sede legale a Mosciano Sant’Angelo, appartenente al Gruppo Amadori ed operante nel settore alimentare della macellazione e collocamento dei prodotti avicoli e derivati che intende realizzare un programma di sviluppo finalizzato all’ampliamento dell’unità produttiva ubicata nel Comune di Mosciano Sant’Angelo, tramite la realizzazione di una nuova linea rendering carne, al fine di potenziare la capacità produttiva dell’impianto esistente.Al fine di consentire il finanziamento del contratto di sviluppo proposto dalla All.Coop Società cooperativa agricola, il Ministero e la Regione Abruzzo mettono a disposizione risorse finanziarie pari a 6 milioni 299 mila euro a carico del Ministero e a circa 700 mila euro a carico della Regione.

 

Si tratta di risorse disponibili nell’esercizio finanziario 2020, denominate Risorse PAR-FAS 2007/2013 – Spese per la realizzazione di interventi a favore del settore produttivo.