Controlli dei Nas nelle Rsa in Abruzzo: irregolarità in due strutture

Controlli a tappeto in tutto il territorio nazionale sulla Rsa e nelle case di cura che ospitano gli anziani.

 

In Abruzzo i carabinieri del NAS di Pescara hanno ispezionato 7 strutture (5 Rsa e due case di riposo a prevalente accoglienza alberghiera) monitorando, d’intesa coi dipartimenti di prevenzione delle ASL, tutti i focolai in atto, dove sono state avviate indagini epidemiologiche e minuziosi accertamenti di polizia giudiziaria. Le ispezioni hanno fatto emergere irregolarità in due case di riposo, nell’aquilano e nel pescarese, ove non erano stati predisposti idonei protocolli covid, oltre ad ospitare anziani con setting assistenziale non appropriato, da valutazione dalle unità mediche della ASL.

 

Nel complesso, in tutta la Regione, sono state segnalate 4 persone alle autorità giudiziarie competenti per violazioni penali e 3 alle autorità sanitarie, per violazioni amministrative, con una proposta di chiusura.