Aps I Trabocchi: ‘La spiaggia di Fossacesia e i suoi servizi’

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 2 Luglio 2021 @ 15:59

Fossacesia. “A Fossacesia sempre le stesse quantità di spiagge vengono date in concessione, al punto da essere uno dei Comuni con la più alta percentuale di spiagge le libere a disposizione dei bagnanti.

I dati sono chiari, aumentano ovunque in Italia le concessioni balneari, al punto che in alcune località è diventato difficile persino trovare uno spazio dove poter andare in spiaggia a fare il bagno e prendere il sole gratis, mentre a Fossacesia vi è un’alta percentuale di spiagge libere e tutto il litorale è balneabile.

Gli stabilimenti che puntano su un’offerta green e di qualità incontrano difficoltà poiché le concessioni sono stagionali ed è per questo che gli investimenti degli imprenditori sono limitati, mentre i servizi extra spiaggia sono a carico dell’ente comunale che non riesce a programmare puntualmente la loro gestione.

Anche i costi diventano esorbitanti, ma gli ospiti affermano che “Il luogo merita il
disagio della lunga percorrenza”, ma devono “constatare che vi sono
delle lacune organizzative, peraltro facilmente colmabili”.
Infatti, oltre alla presenza dei parcheggi a pagamento che limitano la presenza dei bagnanti nella zona centrale del litorale, nelle stesse note che ci sono pervenute elencano ulteriori disfunzioni dovuti al fatto che “I bagni pubblici sono chiusi e che
gli alberi che costeggiano il viale rilasciano del “pulviscolo” che si depositano sulle automobili in sosta e sulle persone”.

Il paradosso, da cui dobbiamo assolutamente uscire, è che nel nostro Paese nessuno a livello nazionale, regionale o locale si occupa davvero di coste anche se sono già oggi una straordinaria risorsa in chiave turistica che potrebbe rafforzarsi e allargarsi costruendo un’offerta di livello superiore.

L’APS I TRABOCCHI è convinta che Fossacesia ha le carte in regola per eccellere nell’ospitalità e l’errore che non si deve commettere è quello di continuare ad affrontare gli argomenti separatamente, inseguendo la cronaca nel periodo estivo, parlando di spiagge libere e in concessione, dei parcheggi e dei disagi che si registrano, si deve invece puntare a programmare in tempo utile i modi e la qualità dei servizi da fornire ai turisti della Costa dei Trabocchi”. Si legge così in una nota dell’Aps I Trabocchi.