Basket, play-off di B: Roseto esce alla distanza, Cassino smette di segnare e cede di schianto

LIOFILCHEM ROSETO – BPC VIRTUS CASSINO 67-53  (13-21; 14-11; 25-17; 15-4)

ROSETO: Pedicone, Valentini, Di Emidio, Cocciaretto, Sebastianelli 9, Palmucci, Ruggiero 5, Pastore 8, Amoroso 22, Nikolic 9, Serafini 7, Lucarelli 7. Coach Tony Trullo

CASSINO: Grilli 7, Fioravanti 2, Rischia 5, Policari, Lestini 12, Gambelli, Manojlovic, Rinaldi, Cusenza 7, Teghini 10, Rubinetti n.e, Visnjic 10. Coach Luca Vettese

ARBITRI: Vastarella, Roberti

Note: tiri da due Roseto 16/31, Cassino 17/37. Tiri da tre 11/31, 3/18. Tiri liberi 2/5, 10/13. Rimbalzi 35 (29+6), 35 (30+5)

Buona la prima per la Liofilchem Roseto che batte al PalaMaggetti 67-53 la BPC Virtus Cassino nella prima gara dei quarti di finale dei play-off di B.

Dopo un brutto primo quarto, i ragazzi di Trullo crescono col passare dei minuti, aumentando l’intensità difensiva e prendendo il controllo della gara sul finale della terza frazione. La formazione ospite va completamente in bambola, non riuscendo più a trovare la via del canestro nell’ultimo terzo di gara, per oltre 13’.

Inizio frizzante, con le due squadre che trovano con una certa regolarità il canestro. Sebastianelli senza alcun timore si prende la tripla mettendola a bersaglio, dall’altra parte realizza due volte da sotto Visnjic, firmando il primo vantaggio ospite; Sebastianelli però decide di riprovarci dalla lunga distanza centrando nuovamente il bersaglio. Dopo due minuti e mezzo arriva il primo mini allungo di Cassino sul 6-10. Il quintetto di Vettese si porta avanti di sei, sprecando un paio di occasioni per scappare ulteriormente. 8-14 il risultato dopo 5’.

Polveri bagnate da ambo le parti per quasi tre minuti, con errori a volte clamorosi. Ci pensa Lucarelli a schiodare il punteggio fermo da tempo. Roseto fatica enormemente a contenere Vismjic, in doppia cifra in meno di 8’. La Virtus chiude la prima frazione avanti 13-21 grazie anche ad una tripla di Teghini.

Amoroso protagonista in avvio di secondo periodo con una bomba, ripetendosi più tardi depositando a tabella in contropiede.  Cassino sembra vivere per la prima volta un leggero appannamento; sempre il veterano biancazzurro fallisce più tardi una nuova conclusione da tre, a differenza di quanto farà Rischia che prima sigla il siluro del 18-24 al 13’ e poi realizza in penetrazione. Time-out Trullo sul 21-28 a 6’ dall’intervallo. Le squadre superano il 15’ con gli ospiti avanti di cinque lunghezze.

Ancora Amoroso sugli scudi con due canestri consecutivi. Roseto difende egregiamente in questa fase ma spreca due volte la bomba della parità. Brillano in attacco ancora Amoroso da una parte e Lestini dall’altra. Si torna negli spogliatoi sul 27-32. Amoroso top scorer con 11 punti.

Al ritorno in campo il primo a segnare è Serafini, che colpisce da tre dopo avere concluso la prima metà di gara a secco. Cassino timbra con due liberi di Grilli. Torna a segnare Visnjic, autore di 10 punti nel solo primo quarto, prima di commettere il suo terzo fallo personale. Il quintetto ciociaro fatica a trovare il bersaglio, così la Liofilchem riesce a riportarsi sul -1; arriva però un 2+1 di Cusenza a ristabilire le distanze sul 37-41 al 25’.

Arriva anche la bomba di Teghini a far male a Lucarelli e compagni. Sotto di sette punti, Trullo rigetta nella mischia Amoroso che si ripresenta portando due punti in cascina per la sua squadra. Cassino però sembra essere in grado di amministrare la gara, ma due bombe di Lucarelli e Amoroso portano in un amen il punteggio sul 47-48 al 28’, costringendo Vettese a chiamare time-out. Ci pensa Ruggiero un minuto più tardi a siglare il sorpasso dei padroni di casa, che allungano con un nuovo gioco da tre punti di Amoroso. Il terzo quarto termina, dopo un ½ di Lestini dalla lunetta, sul 52-49.

Pastore e Serafini spingono la Liofilchem sul 56-49 al 32’. La Virtus Cassino spreca un altro possesso e Vettese non può far altro che chiamare ancora time-out a 7’35”dalla fine. Gli ospiti provano a sbloccarsi con un libero di Lestini ma devono ancora capitolare per via di una bomba di Pastore. Persistono le difficoltà offensive dei ciociari e dall’altra parte arriva un altro missile dalla lunga distanza di Amoroso che porta il risultato sul 62-50 al 35’. Cassino non segna dal campo da oltre 8’ e sbaglia anche diversi tiri dalla lunetta.  Liofilchem +15 a 2:30 dalla fine.

Non c’è più partita, con gli ospiti che continuano a sbagliare di tutto e di più, riuscendo nell’impresa negativa di non trovare più un canestro dal campo per un terzo di gara, dal 41-48 di Cusenza dopo a 3’30”dalla fine del terzo quarto: questa statistica negativa è interrotta allo scadere da Fioravanti che firma il canestro del definitivo 67-53.

Appuntamento a martedì per gara 2, in programma alle ore 20:30 sempre al PalaMaggetti.