Promozione, L’Aquila batte la Sant in una partita pirotecnica

dig

L’Aquila. Tra L’Aquila e Nuova Santegidiese finisce 6-2 con gli ospiti che terminano la gara in nove.

Partono fortissimo i padroni di casa e all’8′ sbloccano la partita: La Selva calcia in porta, Orsini para ma sulla respinta Di Benedetto anticipa tutti e mette dentro di testa. Al 17′ gli ospiti cercano l’1-1 ma il tiro di Fini finisce alto sopra la traversa. Un minuto più tardi Morra si inventa un goal bellissimo: gran tiro dalla distanza e palla all’incrocio, 2-0 il parziale. Al 29′ sulla palla lunga di Di Benedetto, Tarquini svirgola, in agguato c’è Maisto che batte Orsini e fa 3-0. Al 44′ arriva il quarto goal con Rampini che calcia dalla distanza, Orsini non trattiene e la palla entra in rete.

Nella ripresa gli ospiti effettuano due cambi per riversarsi in avanti e cercare l’impresa. I giallorossi non trovano il goal e al 71′ rimangono in dieci uomini dopo l’espulsione per doppio giallo ai danni di Tarquini. Al 75′ Pietrucci la mette in mezzo dalla sinistra e trova Di Blasio che con il piattone accorcia le distanze. Al 78′ Bizzarri in uno scontro fortuito colpisce Pizzola in faccia e l’arbitro espelle il terzino giallorosso. Nel finale Maisto completa la tripletta prima con il goal al 85′ da due passi e poi al 90′ in contropiede a tu per tu con Orsini. L’ultimo goal della gara viene messo a segno da Fini al 91′, sfruttando un cross dalla sinistra di Traini.

Davanti alle 900 persone presenti allo Stadio Gran Sasso d’Italia è andata in scena una partita ricca di goal ed emozioni. Nel primo tempo si è vista una superiorità evidente da parte degli aquilani che hanno calato il poker sugli avversari. Nel secondo tempo i vibratiani hanno cercato disperatamente l’impresa ma le due espulsioni e l’ottimo team di Mister Cappellacci hanno spento le speranze giallorosse e il divario di 4 goal è rimasto invariato. L’Aquila, dopo la sconfitta contro il Pucetta torna in vetta alla classifica a pari punti con il Mutignano. La Nuova Santegidiese rimane in zona play off ma frena dopo le due vittorie consecutive.