martedì, Novembre 29, 2022
HomeRegione AbruzzoAbruzzoAbruzzo, la classifica delle province più energivore: Teramo è quella che consuma...

Abruzzo, la classifica delle province più energivore: Teramo è quella che consuma più energia elettrica

Luce e gas, chi ne consuma di più? Teramo è la provincia abruzzese che consuma più energia elettrica, l’Aquila quella che consuma più gas e Chieti quella che complessivamente spende di più per luce e gas.

È quanto emerge dall’ultima indagine dell’Osservatorio SOStariffe.it e Segugio.it che ha messo a confronto la spesa per i nuclei familiari n regime di Maggior Tutela, e il risparmio ottenibile passando alla migliore offerta del Mercato Libero.

Quanto si può risparmiare aderendo ad una nuova fornitura singola (solo luce o gas) o congiunta (luce e gas)? In Abruzzo, a seconda dei diversi territori, dai 240 ai 257 euro l’anno

  • Luce e Gas: a Chieti la spesa più elevata. La provincia di Chieti svetta in cima alla classifica per la spesa complessiva di luce e gas: 3753 euro annui con il mercato tutelato che si potrebbero abbassare a 3499 con il mercato libero, un risparmio di 257 euro. A questa seguono L’Aquila 3717 per la tariffa di maggior tutela, e 3460 per il mercato libero con un risparmio di 257 euro, Teramo 3652 euro contro i 3402 con un risparmio di 250 euro e Pescara con 3577 euro contro i 3337 del mercato libero per un risparmio di 240 euro.
  • Gas: a L’Aquila i maggiori consumi. Se guardiamo alla classifica per consumo di gas in testa troviamo L’Aquila con 800 metri cubi. A seguire troviamo le province di Chieti, 767, Pescara 748 e Teramo 700.
  • Tagliare i consumi e passare al Mercato Libero per spendere meno: è possibile utilizzando il comparatore SOStariffe.it e per individuare la migliore offerta di luce e gas

“Per affrontare l’autunno – inverno in arrivo e fare in modo che non si trasformi in un salasso è necessario adottare una serie di accorgimenti per contenere i consumi di energia elettrica e gas naturale. Evitando gli sprechi e puntando sull’efficienza è, infatti, possibile ridurre il quantitativo di energia utilizzo e, quindi, alleggerire le spese. Per dare un taglio netto alle bollette, però, è fondamentale assicurarsi di aver attivato l’offerta più vantaggiosa disponibile sul mercato”.

 

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES