Mosciano, l’estate apre con il mercato itinerante della terra

Mosciano. Inizia l’Estate moscianese, con un ricco cartellone di eventi che da giugno arriva fino a settembre.

 

Il primo evento è all’insegna della tradizione e della valorizzazione del territorio. Il 24 giugno, infatti, in piazza Aurelio Saliceti si svolgerà il MIT, Mercato Itinerante della Terra, che nasce dall’incontro di piccoli produttori vocati ad un’agricoltura familiare e locale e si prende cura dell’ambiente e si fa custode del patrimonio di biodiversità agraria.

“L’idea nasce dopo il terremoto e la neve, quando Carlo Petrini ci invita a Bisenti per ascoltarci e sostenere la nostra ripresa non solo economica – raccontano i produttori – ci ha suggerito di ricostruire intorno a noi la comunità, di scendere dalle colline ed incontrare le persone, di farci conoscere”.

E così è nato il MIT, parola che, non a caso, evoca con il suo suono la parola inglese incontro; un progetto che ha come obiettivo incontrare e far incontrare produttori, consumatori e amministrazioni, per recuperare attraverso la conoscenza, la trasparenza e la fiducia quel senso di comunità che è alla base del vivere umano.

”Ci piacerebbe” continuano i piccoli produttori aderenti all’iniziativa, “che le persone comprendessero il valore del nostro lavoro, non solo in termini di qualità delle produzioni, ma anche rispetto alla funzione sociale e culturale che l’agricoltura contadina riveste. Senza la nostra presenza sul territorio molte peculiarità della tradizione alimentare abruzzese si perderebbero; basti pensare al pecorino di Atri, alle antiche varietà locali come il grano tenero Rosciola, il grano duro Senatore Cappelli, la mela gelata, la cultivar locale di olivo il Tortiglione, per indicarne alcune”.

“Itinerante non significa solo portare in giro i prodotti e le loro storie, ma anche stringere alleanze con i consumatori e le istituzioni che determinano con le loro scelte di acquisto da un lato e di governo dall’altro, la possibilità e le modalità di sopravvivenza di questa parte del mondo rurale spesso poco visibile e conosciuta”.

“Abbiamo deciso di avviare il programma estivo con un evento altamente qualificante all’insegna del rispetto ambientale e della promozione di un’agricoltura sana e legata al territorio” commenta Luca Lattanzi, vicesindaco con delega alla cultura. “Il MIT, dedicato tra l’altro al nostro concittadino Gabriele Marrangoni, va proprio in questa direzione e, portarlo a Mosciano Sant’Angelo, vuole essere l’occasione sia per valorizzare il territorio che per omaggiare la memoria di un nostro illustre concittadino che tanto ha puntato sull’economia locale e la promozione territoriale” conclude Lattanzi.

Il programma della giornata prevede una serie di iniziative che, a partire dalle ore 18, animeranno piazza Saliceti. Si parte con le letture per bambini a cura di “On the road”, per proseguire, alle 19:30 con “Le acque di San Giovanni e il rito del compare a fiori”. Alle 21, infine, ci sarà un momento di presentazione dell’iniziativa. Gli stand del mercato saranno aperti fin dalle ore 18.