Dall’antica arte castellana alla modernità: presentata “Castelli di ceramica”

Teramo. E’ stata presentata questa mattina nella sala consiliare della Provincia di Teramo la start up “Castelli di ceramica”: un progetto di “riconversione” industriale che parte dall’antica arte castellana per tradursi in oggetti di design dal gusto moderno. Una nuova filiera che ambisce a coinvolgere l’intera comunità, dai produttori alla scuola d’arte “Grue”.

Il progetto è stato ideato da Marco De Dominicis, imprenditore ed esperto di marketing e dall’architetto e designer Andrea Cingoli. Alla presentazione, oltre agli ideatori, hanno partecipato il consigliere provinciale delegato alla progettazione europea e alla programmazione pluriennale, Lanfranco Cardinale, il sindaco di Castelli, Rinaldo Seca, il vescovo di Teramo, Lorenzo Leuzzi.

L’obiettivo, a detta degli ideatori, è quello di rilanciare l’immagine di Castelli su “segmenti più moderni” perchè, secondo Cingoli, “Il design è progresso e mette insieme l’identità dei ceramisti e le potenzialità del territorio. Un vero prodotto condiviso, flessibile, che attinge da una tradizione secolare e aggiunge qualcosa: la funzionalità”.