Silvi, Scordella chiama Protezione civile risponde: due autobotti per l’emergenza idrica

- SIDEBAR 1 -
Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 18 Agosto 2021 @ 15:16

Silvi. La decisa presa di posizione da parte del sindaco Andrea Scordella sul problema dell’approvvigionamento idrico, sta dando i primi concreti frutti.

“Questa mattina – ha detto il sindaco Andrea Scordella – il presidente dell’Ente Regionale Servizi Idrici (ERSI), Nunzio Merolli é intervenuto con una nota su ACA e Ruzzo per assicurare un intervento immediato su Silvi. La presidente dell’ACA Giovanna Brandelli, da parte sua ci ha comunicato che fin da oggi per Silvi è stata recuperata una integrazione idrica dell’Acquedotto del Ruzzo che riporterà il flusso d’acqua alla quantità precedente la settimana di ferragosto. E’ il primo, ma non unico, risultato che abbiamo ottenuto”.

A rispondere sollecitamente al mio appello – ha detto Andrea Scordella – è stato anche il direttore generale della Protezione Civile della Regione, Mauro Casinghini, che ha messo a disposizione due autobotti della Protezione Civile per il rifornimento di abitazioni, esercizi commerciali e strutture turisti che dispongono di serbatoi e autoclave. Casinghini ha chiesto ad ACA di intervenire con immediatezza per contenere al massimo i disagi della crisi idrica nella nostra città. Lo stesso direttore Casinghini ha fatto sapere che nei prossimi giorni analizzerà la situazione generale e cercherà di individuare con il suo staff tecnico le cause che hanno creato l’emergenza da me denunciata per pianificare i successivi interventi per superare l’attuale emergenza e per prefigurare azioni per il futuro a breve e medio termine”.

“Tutto quello che era possibile fare – ha assicurato il sindaco Scordella – lo abbiamo fatto: un’autobotte che rifornisce abitazioni e strutture ricettive dotati di serbatoi e autoclave, in azione persino il giorno di ferragosto, e due altre autobotti a disposizione che servono giornalmente, in via Po e presso il Multipiano, cittadini che non hanno l’autoclave. Siamo in presenza della più grave crisi idrica degli ultimi 30 anni – ha sottolineato il sindaco Scordella – che stiamo contrastando con determinazione e con tutti i mezzi a disposizione, consapevoli che sarà difficile garantire nell’immediato il pieno ritorno alla normalità. Restano, comunque, il nostro costante impegno e la nostra iniziativa politica, nella quale stiamo coinvolgendo Regione e Protezione Civile, con i quali contiamo di evitare il ripetersi di gravi congiunture come quelle che stiamo attraversando in questi giorni”.

“Quello che mi rammarica – ha concluso il sindaco Scordella – è il comportamento di quanti stanno cogliendo l’occasione della crisi idrica per cercare di denigrare l’amministrazione comunale. Sto apprezzando, viceversa, il responsabile e consapevole atteggiamento delle altre forze politiche presenti in Consiglio comunale che ben conoscono lo stato dell’arte e l’estraneità da responsabilità da parte del Comune”.

ALTRE NEWS --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Related articles