Elice, vendetta tra cognati a colpi di pistola

Elice. Si è sfiorata la tragedia a Elice, per la vendetta tra due cognati consumatasi a colpi di arma da fuoco.

L’episodio, seppur in una zona molto isolata alla periferia del piccolo paesino vestino, è avvenuto in pieno giorno, anche se rimane avvolto dall’omertà: la vittima, anche lui nota alle forze dell’ordine, si è ritrovata bossoli da pistola vicino casa, accanto all’auto, ma non ha fornito alcuno elementi sulle motivazioni, e poco chiari sono ancora i dettagli, data anche l’assenza di testimoni.

I carabinieri di Montesilvano, intervenuti, hanno potuto solo identificare i due, e ora dovranno affidarsi a una perizia balistica per poter avere ulteriori elementi. Almeno due, quindi, i colpi esplosi, seppur non si sa se ben mirati o solo d’avvertimento.

Secondo una prima ricostruzione, a sparare sarebbe stato un uomo di origine rom, ben noto alle forze dell’ordine, partito addirittura da Milano per regolare i conti con il cognato.