Tavani: ‘Gli alberghi pagano 4.835 € per il campo di calcio a Fara San Martino, 2 mesi’

Fara San Martino. “Lo scorso anno abbiamo pagato € 4.835 per utilizzare le strutture sportive pubbliche del Comune di Fara San Martino. Somme pagate in anticipo. Abbiamo dovuto pensare alla gestione, al custode, a chi apriva e chiudeva, ecc. ecc…
E quest’anno avendo fatto regolare domanda, siamo stati analogamente autorizzati, a norma di regolamento peraltro”.

 Così in una nota il consigliere comunale di opposizione, Antonio Tavani, che aggiunge: “Abbiamo fatto domanda anche per il Palazzetto dello Sport, per la settimana fino al 30/6, solo che avendolo il Comune affidato ad una A.S.D. locale l’Ufficio Tecnico ci ha correttamente suggerito di prendere accordi diretti con loro. Così abbiamo fatto per martedì 26 e per mercoledì 27, fino a ora di pranzo, quando ai nostri ospiti è stato impedito “pare su ordine del Sindaco” di entrare nel Palazzetto; la società romana ospite a Fara ha dovuto attendere tre giorni per recuperare il “proprio materiale” “.

 “E’ bastato stamattina sedersi con Segretario Comunale e Funzionari – ha concluso Tavani – perché tutto venisse sistemato. Con il buon senso che è mancato al Sindaco, in preda ad una crisi di nervi davanti al Palazzetto. E abbiamo trovato una soluzione a termini di regolamento. Diciamo – usando un eufemismo – che lo spot per Fara non è stato eccellente in termini di ospitalità. Due righe di scuse alla Presidente nostra ospite ci starebbero bene da parte del Sindaco, che forse ha confuso “per un attimo” il ruolo del nostro “Direttore Tavani” con quello di “Tavani Capogruppo dell’opposizione”. Sbagliando”.