Problema aule scolastiche, incontro tra Prefettura e Provincia di Chieti

Chieti. Questa mattina il Prefetto della provincia di Chieti Armando Forgione ha ospitato un incontro teso a individuare la migliore soluzione sulla problematica sorta riguardo ad alcune aule dell’Istituto “Galliani-de Sterlich” assegnate al Liceo Scientifico “F. Masci”, di Chieti. All’incontro ha partecipato l’Arch. Francesco Faraone, delegato dal Presidente della Provincia Mario Pupillo in qualità di funzionario responsabile dell’Edilizia-Area Chieti.

Nel corso dell’incontro le Presidi dei due Istituti scolastici, Prof.sse Candida Stigliani e Sara Solipaca, hanno riferito le situazioni di recente emerse, evidenziando, ciascuna, le specifiche difficoltà nella gestione degli spazi destinati alle attività didattiche, specie nell’attuale situazione pandemica.

Al termine della riunione, nello spirito di reciproca collaborazione in favore delle esigenze delle scuole e quindi degli studenti tutti, le Dirigenti scolastiche hanno convenuto, unitamente alla Provincia, che verrà effettuata una attenta ricognizione degli spazi disponibili al fine di individuare le opportune destinazioni finalizzate ad assicurare il normale svolgimento della didattica in presenza, per gli istituti scolastici interessati.

Il Presidente Mario Pupillo ringrazia il Prefetto Forgione per la sensibilità dimostrata nei confronti della comunità scolastica delle scuole teatine, contribuendo con il suo intervento concreto a individuare la soluzione migliore ai problemi prospettati per assicurare il normale svolgimento delle attività didattiche, in un contesto di grande contingenza dove la sua capacità di sintesi è stata determinante.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.