Settima edizione dell’evento diffuso Artinvita: teatro, musica, danza, circo e chi più ne ha più ne metta. Quando e dove

È stata annunciata la settima edizione di “Artinvita, il festival internazionale degli Abruzzi”. Inizio previsto per il 26 aprile e la fine per il 12 maggio 2024.

Quanto ha da offrire l’Abruzzo? A questo domanda retorica, non si può che fermarsi a pensare a quanto effettivamente la Regione sia in grado di regalare, sotto vari punti di vista. Se tanti, pensando all’Abruzzo pensano subito ai paesaggi mozzafiato, siano questi di mare o di montagna, o alle tradizioni culinarie e vinicole, è inevitabile considerare anche quanto l’arte abbia un ruolo fondamentale.

SPETTACOLO DIFFUSO foto artinvitafestival
SPETTACOLO DIFFUSO foto artinvitafestival abruzzo.cityrumors.it

Proprio per dare respiro alle tante anime artistiche che risiedono sul territorio, è stata pensata ormai diversi anni, una manifestazione che quest’anno arriva alla sua settima edizione. La manifestazione prende il nome di Artinvita, il festival internazionale degli Abruzzi, una rassegna di e per gli abruzzesi ma non solo, che punta a far conoscere le eccellenze artistiche della regione, anche da certi punti di vista inediti.

Cosa bisogna sapere

Dal 26 aprile al 12 maggio 2024, prenderà vita la settima edizione della manifestazione diventata ormai un culto per gli amanti di ogni forma d’arte visiva, in Abruzzo e non solo: Artinvita, il festival internazionale degli Abruzzi. Si tratta di un evento diffuso, che si svolge su un territorio piuttosto vasto che comprende vari paesi della provincia di Chieti. Ma di cosa si tratta di preciso?

Cosa significa e dove guardarlo
Cosa significa e dove guardarlo abruzzo.cityrumors.it

Durante la manifestazione, gli avventori potranno assistere a ogni tipo di spettacolo: dal teatro alla musica, dalla danza al cinema, toccando persino l’arte circense e poi ancora installazioni, workshop e scuole. Il festival si propone come vetrina non solo per i volti noti di tutti questi vari campi ma anche per tutti gli artisti emergenti, performer, autori contemporanei, con lo scopo avvicinare l’arte alla vita.

Promuovere l’Abruzzo, tra luoghi e tradizioni, facendo confrontare artisti di varie generazioni, ognuno con la propria sensibilità in totale libertà. Il progetto nasce nel 2018 da una collaborazione tra l’associazione abruzzese Insensi, direttore artistico Marco Cicolini e il Théâtre de Léthé à Paris – Collectif 2 plus, direttrice artistica Amahì Camilla Saraceni, un progetto condiviso tra Francia e Abruzzo.

Vari comuni del teatino saranno coinvolti: Guardiagrele, Orsogna, Arielli, Crecchio, Ortona. Ognuno di questi paesi è stato scelto scientemente, per via di alcune caratteristiche che potranno contribuire fluidamente a vivere il percorso artistico pensato dagli organizzatori. L’inaugurazione della settima edizione di Artinvita è stata affidata a Cristina Tarquini con “Errore”, un’immersione nel mondo dell’artista abruzzese trapiantata in Francia.

Impostazioni privacy