Pescara, allerta focolaio covid: a rischio la gara con l’Entella

Monitorata costantemente la situazione Covid della Pescara Calcio, dopo che nella giornata di lunedì una serie di controlli hanno evidenziate ulteriori casi di positività dopo quelli annunciati sabato.

“Al momento risultano essere cinque componenti del gruppo squadra e uno del gruppo staff”, spiega la società biancazzurra, “isolati secondo le direttive federali e ministeriali”.

La società comunica altresì che “tutti gli altri membri dei suddetti gruppi squadra sono risultati al momento negativi al test Covid-19. In ossequio alla normativa e al protocollo, e d’accordo con le autorità sanitarie competenti, il gruppo squadra ha già iniziato l’isolamento fiduciario, con la possibilità di svolgere la regolare attività di allenamento per tutti gli atleti negativi senza avere alcun contatto con l’esterno”

Ieri, però, mentre i biancazzurri hanno continuato a lavorare in modalità individuale, alcuni dei calciatori positivi hanno iniziato a manifestare sintomi. Prima della seduta di allenamento sia lo staff che i calciatori si sono sottoposti a esami sierologici e subito dopo a un nuovo giro di “tampone rapido”. “Al momento non ci sono nuovi casi di positività al Covid19, con la situazione che resta di 5 calciatori e un membro staff, isolati secondo le direttive federali e ministeriali”, ha aggiunto una nota del club.

Oggi sono previsti tamponi molecolari e, se sarà possibile, come da programma si svolgerà una doppia seduta di allenamento al Delfino Training Center.

In caso di aumento del numero di positivi non è da escludere un intervento della Asl per il rinvio della gara in calendario per sabato prossimo all’Adriatico (ore 14) con la Virtus Entella.
.