-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Eccellenza, esordio senza reti tra Martinsicuro e River Chieti

Ultimo Aggiornamento: martedì, 24 Ottobre 2017 @ 15:42

Martinsicuro: Cannella 6, Donzelli 6 (24’st Picciola 6), Ferretti 6, Cucco 6, Carboni 6, De Cesris 6, Di Giorgio 6 (31’ st Latini 6), Pietropaolo 6 (15’ st Nepa 6), Maio 6, Fiscaletti 6, Molino 6. A disp. Osso, Dolegowsky, Ferrari, Bastianelli. All. Di Fabio

 

River Chieti: Brattelli 6, Di Carlo 6, Di Marco 6, Marcelli 6, Feragalli 6, Scariti 6, Criscolo 6, Di Renzo 6, Antignani 6 (36’st Di Nicola ng), Ciarella 6, Talucci 6 (20’st Morretti 6). A disp. Ubertini, Buccella, De Nardis, Bassi, Federico. All. Marchetti

 

Arbitro: Sciubba di Pescara 6

 

Note. Ammoniti Cucco, Carboni, Pietropaolo, Di Carlo, Feragalli, angoli 8-4 per il Martinsicuro, spettatori 350 circa. Recupero: 1’ pt, 4’ st.

 

Pareggio senza reti, nell’esordio di campionato, tra il Martinsicuro e il River Chieti in una gara avara di emozioni e infastidita dal forte vento che ha soffiato per tutto l’arco della gara. I locali hanno mantenuto il pallino del gioco per parecchio tempo ma sono riusciti raramente ad andare alla conclusione. Gli ospiti hanno raggiunto lo scopo di tornare a Chieti imbattuti.

 

Nei locali non è della gara il portiere Osso alle prese con un problema muscolare ed in porta schiera il classe 2000 Cannella. Squalificato il portiere Napoli tra gli ospiti del neo mister Marchetti. Una prima frazione alla camomilla con l’unica occasione degna di nota alla mezz’ora quando il destro su punizione dal limite di Carboni colpisce la parte alta della traversa. Più movimentata la ripresa che si apre con Maio che svirgola di testa il traversone dalla destra di Di Giorgio con la sfera che si perde fuori. La risposta degli ospiti in un contropiede che porta Criscolo ad entrare in area con il diagonale che non centra la porta.

 

I biancazzurri ci riprovano al 18’ con il sinistro di Di Giorgio che non inquadra la porta. La gara si innervosisce mentre inizia la girandola delle sostituzioni. Di Fabio cambia il 4-3-3 inserendo Nepa per un 4-2-3-1 ma la situazione non cambia, anzi sono gli ospiti ad avere una buona occasione salvata da Fiscaletti a pochi metri dalla linea bianca. Per i locali un inizio in sordina e domenica subito il derby vibratiano con l’Alba Adriatica che ha espugnato l’Angelini di Chieti. Nel frattempo turno infrasettimanale di Coppa con la squadra di mister Di Fabio che deve difendere in trasferta l’esiguo vantaggio, 3-2, contro la Torrese.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate