-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Venafro-Teramo 1-2. Diavolo, vittoria in piena zona Cesarini

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 11:47

seraoGrazie ad un gol di Serao, giunto in piena fase di recupero, il Teramo espugna per 2-1 il difficile campo del “Marchese A.del Prete” di Venafro e può festeggiare, anche se solo per 24 ore, il primato solitario in classifica nel girone F di Serie D.

Vittoria sofferta ed anche fortunata per l’undici di mister Cifaldi, il quale nella prima frazione ha confermato dieci undicesimi della squadra che aveva battuto il Cesenatico: l’unica novità è stata Gambino, al posto di Orta. Primo tempo sostanzialmente equilibrato, nei primi venti minuti il Teramo è andato vicino al gol (9‘ e 23‘) per due volte con Arcamone, che da pochi passi ha alzato di testa sopra la traversa. Nella seconda parte del primo tempo il Venafro si è dimostrato più convincente, impegnando Farò in due difficili interventi con piedi su tiri scoccati dall’ottimo Riccitiello (35‘ e 43‘).

Nella ripresa il Teramo è partito subito all’attacco, con Arcamone che ha sfiorato la rete proprio in avvio, ma l’attaccante è scivolato proprio al momento del tiro. Il Venafro, passato il pericolo, si è portato all’attacco con decisione, sfiorando il gol prima con Ricamato (al 54‘), poi con Benedetto (al 55‘) ed infine con Keita (parte superiore della traversa al 56‘): gli avanti venafrani, però, di fronte a loro hanno trovato un grande Farò in vena di miracoli. L’estremo difensore teramano, però, nulla ha potuto sulla punizione dai 30 metri di Keita al 62‘: gran botta e palla all’angolino destro. Subito il gol, il Teramo ha impiegato solo dieci minuti per raddrizzare la sfida: punizione dalla destra di Bolzan, testa di Gattari e palla in fondo al sacco. Ottenuto il pareggio, i biancorossi hanno cercato fino all’ultimo la rete della vittoria: prima Borrelli ha chiamato al miracolo il portiere bianconero Russo (all‘83‘), poi, nel secondo dei quattro minuti di recupero decretati da Lacalamita di Bari, è spuntata la testa di Serao a regalare una vittoria sofferta e fortunata, ed il primato per il Teramo, sedici anni dopo l’era Ammazzalorso.

VENAFRO-TERAMO 1-2

MARCATORI: 62’Keita(V), 73’Gattari(T), 92’Serao(T)

VENAFRO: Russo, Capezzuto, Locati, Velardi, Benedetto, Avolio, Di Pastena, V.Ricamato, Patriciello (78’Felici), Keita, Riccitiello (90’Marziale). A disp: Pietracupa, Di Baia, Balestra, Vallone, Capaccione. All: Urbano (squalificato in panchina il suo vice Celli)

TERAMO: Farò, D’Eustacchio, Russo, Di Mauro, Serao, Gattari, Lenart (65′ Costa Ferreira), Cerchia (57’Orta), Gambino, Bolzan, Arcamone (78’Borrelli). A disp: Savietto, Raimondo, Colacioppo, Cingoli. All: Cifaldi

NOTE: Ammoniti Velardi e Avolio nel Venafro, Gattari, Serao, Cerchia e Costa Ferreira nel Teramo. Spettatori circa 500, di cui almeno 200 da Teramo.

La diretta Venafro-Teramo di Cityrumors.it

Francesco Graduato

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate