In viaggio con Cityrumors: i luoghi e i racconti. Il borgo di Pacentro uno dei più belli d’Italia FOTO

Il borgo di Pacentro, uno dei più belli d’Italia.

Pacentro è tra i primi dieci borghi più belli d’Abruzzo e si inserisce nel circuito Borghi più belli d’Italia.

Siamo tornati in Provincia de L’Aquila, a soli dieci km da Sulmona, nel Parco Nazionale della Majella.

 

Pacentro è conosciuto in tutto il mondo come paese di origine della cantante Madonna, qui nacquero i suoi nonni poi emigrati negli Stati Uniti.

 

Come arrivare?

In autostrada A25, uscita Sulmona e poi SS 17 direzione Sulmona.

Per chi preferisce il treno la stazione di riferimento è quella di Sulmona.

 

 

Cosa vedere?

 

Pacentro si annuncia da lontano con le torri del Castello dei Caldora, il più antico castello d’Abruzzo.

Antica fortificazione, ai piedi del Monte Morrone, venne costruita a protezione del paese.

 

Tetti e case si susseguono fino a raggiungere il cuore della cittadina: Piazza del Popolo.

Qui troverete la monumentale Fontana e la Chiesa di Santa Maria della Misericordia, risalente al 1400 ma ultimata solo nel 1600 circa, caratterizzata dalla facciata in pietra bianca, dai bellissimi bassorilievi e dal campanile che si staglia fino al cielo (il più alto della Valle Peligna, dopo quello della chiesa dell’Annunziata a Sulmona).

 

Vicoli, scorci e palazzi signorili tra i quali Palazzo La Rocca, Palazzo Granata, Palazzo Tonno vi conquisteranno inoltrandovi nel cuore del borgo.

 

 

Seguendo la via del Castello (perfettamente segnalata), poi, raggiungerete il punto più alto del paese, Il Castello dei Caldora.

La fortificazione, una delle meglio conservate in Abruzzo, è visitabile al solo prezzo di due euro.

Gli orari nei mesi da gennaio a giugno sono 10:00/18:00;

Luglio e Agosto 10:00/20:00;

da settembre a dicembre 10:00/18:00.

Caratteristiche del Castello le due cinte murarie, una esterna più moderna e l’altra interna più rovinata, le tre torri e i tre torrioni cilindrici.

Le torri sono denominate torre del fantasma, torre d’assalto e torre del Re, quest’ultima, grazie ad una scala interna di 153 gradini, conduce fino al punto panoramico del borgo.

Una volta tornati sul piazzale interno, prima di lasciare questo luogo fiabesco, non perdete la visita al salone delle armi (adiacente l’ingresso).

Il piazzale, inoltre, ospita ogni anno la rievocazione storica de I Caldoreschi.

 

 

Pacentro è poi famoso anche per l’evento della Corsa degli Zingari, per lo Zip Line, per la sagra della Polta, per le mongolfiere e per Borgo diVino.

 

Settembre è il mese ideale per scoprire i borghi abruzzesi, che in totale sono 23.

 

 

E a noi non resta che augurarvi buona strada…

(Valentina Fratò)