Sant’Omero, nuovo manto di asfalto in via Roma

Sant’Omero. Nei giorni scorsi si è tenuto il sopralluogo congiunto tra l’amministrazione comunale di Sant’Omero, la Provincia di Teramo e il rappresentante della ditta che dovrà eseguire i lavori ha dato il via libera al ripristino del manto stradale in via Roma, nella zona centrale della cittadina.

I lavori si sono concretizzati grazie all’avanzo economico dovuto al ribasso d’asta dell’intervento che ha interessato la strada provinciale 13, via Capo di Fuori, in località Colli di Sant’Omero.

La previsione è di completare l’asfaltatura entro il mese di marzo 2020.

L’opera, attesa da anni, è stata ripetutamente sollecitata dall’amministrazione civica.

“Questo intervento”, sottolinea il vicesindaco con delega alla viabilità, Antonio Macrillante, “ riguarda un tratto di asfalto deteriorato che aveva una estrema urgenza di manutenzione interessando la via principale del nostro capoluogo dove si affaccia il Municipio e si trova la maggior parte delle attività commerciali del centro storico cittadino”.

 

“Ringrazio il presidente della Provincia Diego Di Bonaventura”, aggiunge il sindaco, Andrea Luzii, “per la sensibilità dimostrata nel considerare la nostra richiesta di asfaltatura di via Roma. Ora continuiamo a lavorare per permettere il ripristino, in tempi brevi, della Strada Provinciale 11 che interessa Villa Gatti in località Poggio Morello. Il tratto stradale, finanziato già da tempo, è in attesa dell’inizio dei lavori.

Altra strada provinciale sotto i riflettori è la 12, quella che collega il bivio di Sant’Omero al centro cittadino passando davanti all’ospedale: superfluo sottolineare l’importanza di questa via.

 

Qualche giorno fa la minoranza, scomodando un Consigliere Provinciale di un paese vicino e noti commentatori politici seriali del nostro territorio, oculati amministratori, con grande enfasi e toni trionfalistici, ha annunciato il rifacimento della segnaletica orizzontale davanti all’ospedale Val Vibrata.

Tante madri hanno partorito (siamo in ospedale!) un unico “figlio”: un solo passaggio pedonale dal costo di poche decine di euro. Invitiamo i cittadini a verificare quanto sono “bravi”.

Noi siamo diversi, criticabili fin che si vuole, ma capaci di fatti concreti”.