-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Sant’Egidio, carte d’identità e scuola. Angelini: opposizione fornisce false ricostruzioni

Ultimo Aggiornamento: domenica, 30 Settembre 2018 @ 23:52

Sant’Egidio. “Come sempre, il centro sinistra perde l’occasione di contribuire a migliorare la vita politica e sociale della cittadina, dando informazioni false e tendenziose”.

 

Rando Angelini, sindaco di Sant’Egidio alla Vibrata, risponde ai consiglieri di minoranza Gabriele Di Bonaventura ed Elicio Romandini ed indirettamente al segretario del PD Luigino Medori “considerato dagli addetti ai lavori”, dice, “la vera mente, il grande puparo, colui che muove i fili, incapace ancora di metabolizzare le due pesanti sconfitte elettorali degli ultimi dieci anni”.

 

 

 

Carte d’identità. “ Non ci sono stati mai disservizi- chiarisce il sindaco- la carta d’identità elettronica è attiva. Era stata programmata dal Ministero la consegna della strumentazione per lunedì 24 settembre e così è stato. L’opposizione era a conoscenza di ciò”.

 

Polemiche anche per quanto riguarda le scuole.

 

“ Siamo un’amministrazione che non fa proclami”, prosegue il sindaco, “ ma cerca di rispondere concretamente, con i fatti ai bisogni della comunità. Penso che ciò che abbiamo investito, realizzato e messo in cantiere noi in questi anni, non lo abbia fatto nessun altro.

 

In questo mandato, sono stati stanziati 500.000 euro per la riqualificazione del Plesso Scolastico Rousseau.

 

Nel 2016, a seguito del terremoto, c’è stata una risposta celere e concreta con un investimento di 400.000 euro per il nuovo polo scolastico presso il Centro Fieristico, oltre a quelli per il controllo delle scuole cittadine con il progetto “Resisto”: controlli delle strutture delle scuole primarie e studi di vulnerabilità sismica per la scuola media e la palestra comunale. Il tutto accedendo a finanziamenti europei quindi senza gravare sulle casse comunali.

 

Abbiamo iniziato la costruzione del polo scolastico “Diffuso” nel centro della cittadina per un investimento di 3 milioni di euro di cui 1.200.000 per una palazzina in acciaio, oltre all’adeguamento sismico della direzione didattica del cosiddetto “Plesso vecchio”.

 

A luglio 2018, abbiamo ottenuto un finanziamento di 310.000 euro di cui 30.000 euro per ulteriori controlli di vulnerabilità sismica nelle scuole ed i restanti per la Progettazione definitiva ed esecutiva della Scuola media e siamo in graduatoria per un ulteriore finanziamento.

 

A conti fatti, e la matematica non è un’opinione, per le scuole abbiamo e stiamo investito 8 milioni di euro e non finisce qui.

 

Da sottolineare infine gli 850.000 euro ottenuti per la sistemazione del Municipio di Piazza Umberto I”.

 

Invito il PD locale ed i consiglieri di opposizione a riflettere e far tesoro delle sconfitte elettorali, chiedendo loro un confronto concreto e costruttivo su problemi reali della comunità e non cercare la polemica a tutti i costi.

 

Invito inoltre l’ing.Romandini, ormai uomo a sinistra, a vivere di più la comunità non solo a ridosso delle elezioni”.

 

 

 

 

 

 

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate