Montorio Avanti Insieme, “Non inserita di nuovo mozione dell’opposizione in consiglio”

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 19 Dicembre 2019 @ 15:57

“Siamo di nuovo, per l’ennesima volta, di fronte alla violazione delle leggi e del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale”. A denunciarlo è il gruppo di opposizione, Montorio Avanti Insieme.

“Infatti dopo la conferenza dei Capigruppo di venerdì della scorsa settimana, conferenza convocate dal sindaco Facciolini, ma che ormai a questo punto riteniamo inutili, dove si era stabilito, in quanto previsto dal regolamento comunale, di inserire all’ordine del prossimo Consiglio Comunale la discussione e relativa votazione sulla mozione, presentata dall’opposizione, sulla sospensione della sperimentazione del 5G. Il Sindaco Facciolini, ormai in perenne difficoltà con quel che rimane della risicatissima maggioranza, che gli ha già impedito la costituzione delle commissioni consiliari non avendo i numeri, convoca il Consiglio Comunale per lunedì 23 dicembre e non inserisce, come stabilito nell’inutile Conferenza dei capigruppo e soprattutto violando l’art.19 del regolamento comunale, la mozione 5G, violando di nuovo ogni principio di democrazia e trasparenza e contro quanto previsto dalla legge e quindi dal Tuel”.

E ancora: “Siamo di nuovo di fronte all’ennesima spaccatura nell’Amministrazione Facciolini, perché anche su questa mozione sono divisi e non hanno i numeri, infatti mentre l’Assessore Diomira Nibid è firmataria di una mozione simile, e quindi, anche se ha già dato dimostrazione di incoerenza, dovrebbe essere a favore, come espresso in conferenza dei capigruppo, il Consigliere Massimo Rastelli, vero e proprio sindaco della Città, è invece fortemente contrario. Il risultato è stato quello di non inserirla nel prossimo Consiglio perché non avrebbero avuto i numeri e le opposizioni sarebbero tornate per l’ennesima volta ad essere maggioranza”.

Dunque, Montorio Avanti Insieme denuncia che “siamo costretti di nuovo a rivolgerci al Prefetto di Teramo per ripristinare la democrazia e vedere rispettati i diritti dell’opposizione e dei cittadini. Ci siamo di nuovo, amministrazione bloccata ed il paese ne paga le conseguenze. Sindaco Facciolini con un Consigliere in più, fra l’altro ballerino, non si governa e nel suo esasperato e ostinato tentativo di andare avanti, violando ogni principio di democrazia e trasparenza, sta gravemente danneggiando il paese”.