Il suggerimento (dell’amministrazione) alla “fotografa” di Sant’Omero

Sant’Omero. L’ironia non manca nella nota con la quale l’amministrazione comunale replica alle preoccupazioni, manifestate dalla minoranza, sulla temporanea chiusura dell’ufficio protocollo.

 

“Qualcuno può spiegare a questa “fotografa” della lista “Sant’Omero Futura” che una porta chiusa non significa che l’ufficio non è aperto o che il servizio non funziona?”, si legge nella replica del gruppo Sant’Omero che Vogliamo.

Se deve protocollare qualcosa stia tranquilla, le assicuriamo che non avrà problemi: speriamo, così, di avere fugato le sue ansie.

Se invece ritiene che fare foto all’interno di una istituzione sia buono e giusto, fonte di politica sana ed indispensabile per futuri successi elettorali, non saremo noi a precludere il futuro a nessuno.

Certo è che qualche limite dovrebbe darselo, la sede del Comune merita più rispetto”.

L’ironico suggerimento. “Ci permettiamo, allora, di suggerirle di fare foto alle porte chiuse delle strutture  che hanno ospitato la Casa di Riposo “Campanini”.

Le assicuriamo che sono chiuse, forse, come piace a lei, ma non ne abbiamo alcuna colpa perché non siamo avvezzi a chiudere porte.

La luce chiara del giorno e il luogo aperto renderanno le foto più belle.

L’augurio è che il click della fotocamera faccia scattare non solo le foto, ma anche un minimo di riflessione su cosa è importante per Sant’Omero”.