Giulianova, corteo no Daspo Urbano: Tribuiani (Lega) chiede di abbassare i toni

Giulianova. “Scrivo a titolo personale in qualità di Consigliere Comunale, sono veramente indignato per quello che ho letto e continuo a leggere sui social e sulla stampa, si respira un clima di odio e astio in Città che non ci appartiene e che fa solo il gioco dello sparuto gruppetto di anarchici che hanno organizzato il corteo contro il Daspo Urbano, e di chi vuole strumentalizzarli al fine di carpire nuovi consensi elettorali, e come se non bastasse l’amministrazione comunale e le forze politiche di maggioranza rispondono minacciando ritorsioni, e quindi soffiando sul fuoco alimentandolo sempre di più”.

E’ il commento del consigliere comunale della Lega, Pietro Tribuiani, precisando che un'”altra cosa che mi fa rabbia è che nessuno abbia rimarcato la massiccia presenza di forze dell’ordine, uno spreco di risorse umane che pesano sulle economie della comunità e quindi di tutti noi, quanti soldi sprecati, ma questo soprattutto a chi se ne infischia delle istituzioni e non contribuisce con le tasse al benessere del paese, non interessa, anzi meglio perché rappresenta il ‘nemico’ oppressore”.

Il consigliere della Lega chiede “a tutti, soprattutto alle forze politiche sia di maggioranza che di minoranza, di smorzare i toni e di rispettare (non di condividere) anche chi la pensa diversamente, e di portare il proprio punto di vista al prossimo Consiglio Comunale, l’unica sede dove dovrebbe svilupparsi il confronto di opinioni ed operare delle scelte, soprattutto per coloro che vi possono partecipare e che rappresentano la comunità che li hanno eletti”.

“Ringrazio coloro che raccoglieranno l’invito”, conclude Tribuiani.