Teramo, dalla Regione la parte di finanziamento per la rotonda di Villa Pavone

brucchi_maurizioTeramo. Svolta per la realizzazione della rotonda di Villa Pavone a Teramo.

È stato infatti ottenuto il finanziamento della parte rimanente di fondi per la realizzazione dell’opera, grazie a un incontro che il sindaco di Maurizio Brucchi ha tenuto all’Aquila, insieme all’assessore ai Lavori pubblici Giorgio Di Giovangiacomo, con l’assessore regionale ai Trasporti Giandonato Morra.

Il progetto dell’infrastruttura prevede un costo complessivo di 2.500.000 euro. La metà è già stata resa disponibile dalla società Ferrovie Italiane, mentre la parte rimanente è stata ora assicurata dalla Regione Abruzzo, che anzi aumenta di 200.000 euro il proprio stanziamento portandolo a 1.450.000 euro.

A questo punto potranno prendere il via le operazioni inerenti la realizzazione della rotonda e di due sovrappassi pedonali, mentre con i 200.000 euro in eccesso sarà possibile costruire anche il parcheggio per auto nella zona della Stazione Ferroviaria.

Il progetto della rotonda prevede l’eliminazione dei 4 passaggi a livello che ora insistono lungo la linea ferroviaria nella zona di Villa Pavone, e prefigura la realizzazione della rotonda e delle rampe di ingresso e di uscita, all’altezza dell’attuale parcheggio sbrecciato adiacente il Cimitero di Cartecchio.

“Con il finanziamento ottenuto – commenta il primo cittadino – potrà essere realizzata un’opera che diventerà di vitale importanza  per l’incolumità e la qualità della vita dei residenti e che consentirà lo snellimento del traffico stradale. Un’opera insomma strategica per lo sviluppo delle opportunità di comunicazione delle numerose aziende che operano in tale area della città. Ringrazio l’assessore Giandonato Morra per la sensibilità, l’impegno e la vicinanza manifestata, così come levo un plauso nei confronti dell’assessore Di Giovangiacomo che ha direttamente e pervicacemente seguito la vicenda. Credo che ora per la nostra città si apra una nuova prospettiva di crescita, in ogni senso e che pertanto la notizia vada accolta con particolare favore e soddisfazione da parte di tutti”.