Roseto, chiusura temporanea delle strade per il Giro d’Italia femminile (SCOPRI QUALI)

Roseto degli Abruzzi. Mercoledì 5 luglio, in occasione della tappa del 28° Giro ciclistico d’Italia femminile internazionale che partirà e arriverà a Roseto degli Abruzzi, è stata emanata dal prefetto di Teramo un’ordinanza di divieto di circolazione sul percorso della gara.

Per quanto riguarda la nostra città le vie interessate sono le seguenti:

Partenza dal lungomare Celommi, piazza Thaulero, lungomare Trieste, sottopasso via Nazionale, supermercato Oasi. (dalle 12.15 alle 12.25)
Località Santa Lucia (ss 150), via Nazionale, via Moretti, località San Giovanni, via Val Vomano, località Voltarrosto semaforo via Francia, località Piana degli Ulivi, strada Provinciale 19, via Adriatica, strada Statale 16, via Nazionale, via Emilia, sottopasso lungomare Trento, piazza Ponno, lungomare Celommi
Arrivo sul lungomare Celommi (dalle 13,02 alle 13,23)

Questo circuito sarà ripetuto altre tre volte (indicativamente tra le 13,54 e le 14,21, tra le 14,46 e le 15,19, e tra le 15,38 e le 16,13).

La conclusione è prevista intorno alle 16,13 ma, naturalmente, gli orari sono puramente indicativi.

Per evitare ulteriori disagi alla cittadinanza per mercoledì 5 luglio SI SCONSIGLIA DI USARE L’AUTO e di muoversi il più possibile a piedi o in bicicletta.

“E’ una grande occasione per noi”, spiega il sindaco Sabatino Di Girolamo, “Roseto avrà una vetrina importante, la gara sarà ripresa in diretta dalle telecamere Rai, e avrà l’ennesima occasione di dimostrare di essere una città turistica e attenta allo sport. Lavoriamo tutti per dare la massima ospitalità e per offrire una organizzazione impeccabile ai promotori dell’iniziativa. Il Giro ciclistico d’Italia femminile internazionale coinvolge squadre di 12 nazioni ed è una importante opportunità per la nostra economia. Certo, ci saranno disagi, in particolar modo per la chiusura delle strade interessate dal percorso, è un piccolo sacrificio a cui saremo tutti sottoposti, ma i vantaggi sono certamente superiori. Prego la cittadinanza di avere pazienza”.