-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, nuovo slancio per l’organizzazione della 46^ Coppa Interamnia

Ultimo Aggiornamento: domenica, 14 Gennaio 2018 @ 10:03

Una Coppa viva che, dopo le difficoltà affrontate e superate lo scorso anno, ha dimostrato di avere ancora tanto entusiasmo e punta a ritrovare gli stimoli del passato.

E’ cominciata già dallo scorso luglio l’organizzazione della 46^ edizione dell’Interamnia World Cup, il torneo internazionale di handball giovanile, che nell’edizione in programma nel 2018 prevede alcuni importanti novità che sono state presentate questa mattina durante una conferenza stampa tenuta dal patron Pier Luigi Montauti e dalla responsabile della comunicazione Carla Dragoni.

Innanzi tutto l’ambizioso progetto degli organizzatori punta a riportare in città oltre 200 squadre, raddoppiando il numero di formazioni presente quest’anno, con l’obiettivo di superare il record di nazioni ospitate che dovrebbe superare il numero di 46 e il numero di arbitri provenienti dai 5 continenti.

Inoltre si sta lavorando per aprire la manifestazione teramana all’handball in carrozzina che dal prossimo anno avranno un loro torneo nel torneo. Quattro finora le squadre che hanno già garantito la loro presenza, provenienti da Italia, Australia, Olanda e Francia, con le partite in programma dal 5 al 7 luglio 2018, in notturna nel Campo 1 di Piazza Martiri della Libertà. Oltre ad allargare i suoi orizzonti ad atleti disabili, infatti, l’obiettivo della Coppa Interamnia è quello di contribuire allo sviluppo di uno sport che in Italia è ancora poco diffuso.

Dopo il successo dello scorso anno, poi, si ripeterà la collaborazione con le squadre universitarie con il Gran Prix Interamnia Unite che porterà quest’anno la rappresentativa dell’Università di Teramo Unite New HC Teramo, allenata da Franco Chionchio, a partecipare al National Taiwan University International Handball Invitational Tournament, che si svolge ogni due anni nella città di Taipei.

E ci sarà anche un gemellaggio sportivo con un torneo analogo, la Toledo Handball Cup, per sviluppare e rilanciare il gioco della pallamano nei suoi principali appuntamenti europei. Un’iniziativa che punta a creare un “circuito” europeo per le squadre di pallamano (con Teramo al suo centro) che, vista la vicinanza degli eventi, vuole favorire e incrementare la partecipazione dei team provenienti soprattutto da oltreoceano.

Infine dal prossimo anno la manifestazione teramana potrà contare su un inno “E tornare a volare” che Tony Fidanza, già collaboratore della Coppa con la realizzazione della rassegna Julia Jazz, ha scritto appositamente per la kermesse sportiva.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate