-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Università di Teramo, l’intervento del Sindaco D’Alberto al convegno sulla partecipazione

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 27 Luglio 2018 @ 8:27

Teramo. Ieri mattina, il Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto è intervenuto al seminario dal titolo “Partiti, amministrazione locale e partecipazione dei cittadini per una nuova stagione della politica”, che si è svolto nella Sala delle lauree della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Teramo. Organizzatori dell’incontro sono stati la stessa Università di Teramo e l’associazione culturale Demos.

Il Sindaco di Teramo nel suo intervento ha rimarcato l’importanza primaria che sulla questione è stata posta dalla coalizione elettorale da lui guidata. Prova di ciò è che, ha ricordato D’Alberto, la partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative. è stata posta al primo punto del programma.

 

“La democrazia delegata così come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi, non risponde all’auspicabile partecipazione dei cittadini a tutte le fasi decisionali che gli amministratori pongono in atto”, ha sostenuto il Sindaco nel suo intervento. Ed ha poi aggiunto che: “Il processo partecipativo non può essere disgiunto dal concetto di trasparenza che oggi può avvalersi degli strumenti che l’innovazione tecnologica mette a disposizione”.

Significativo è stato quindi il passaggio alle indicazioni concrete che l’amministrazione comunale intende attuare: “Abbiamo istituito per la prima volta nella storia del Comune di Teramo l’assessorato alla Partecipazione. Obiettivo dell’amministrazione è di rinnovare gli strumenti normativi previsti dallo Statuto comunale. Intendiamo approvare i tutti i Regolamenti per la partecipazione popolare e la cittadinanza attiva, assieme alla modifica del Regolamento sullo svolgimento dei Referendum comunali, al fine di agevolare nell’attuazione. Oltre ciò, ci preme attivare la disciplina dei comitati di quartiere perché diventino effettivi organismi di partecipazione popolare. Senza dimenticare che introdurremo il bilancio partecipativo e le consulte di settore”.

L’assessore Sara Falini, nel suo intervento, ha invece sottolineato come sia “Fondamentale recuperare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni attraverso la partecipazione costante e consapevole dei primi alla soluzione dei principali problemi della comunità. Ciò che vogliamo perseguire è la politica del fare bene, secondo le norme, e siamo consapevoli che per rendere possibile tutto ciò e assicurare beni duraturi per la collettività, in ogni ordine di accezione, sia ineludibile la partecipazione fattiva e concreta dei cittadini, attraverso le modalità e gli strumenti che metteremo in campo”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate